La via Francigena del Sud, itinerario pronto. Cinque le regioni coinvolte

via francigena

Si è riunito a Roma il coordinamento per la via Francigena nel Sud, composto dalle 5 regioni attraversate dall’itinerario culturale per il quale è stato siglato anche un protocollo.

Con Massimo Tedeschi, Luca Bruschi e Silvia Lecci dell’Associazione Europea Vie Francigene all’incontro hanno partecipato Aldo Patruno e Paolo Mauro Bruno per la Puglia, Simone Quilici e Maria Vincenza Zongoli per il Lazio, Domenico Di Nunzio e Cristian di Paola per il Molise, Nadia Murolo, Roberto Fiorentino, Barbara Mancusi Barone, Alfonso Buonaiuto per la Campania, Emanuele Nicoletti per la Basilicata.

Creare un tracciato sulla via Francigena significa organizzare i percorsi, attrezzarli e programmare adeguati servizi, in questo senso si stano muovendo le cinque regioni, che puntano alla definizione, con relativa certificazione, di un tracciato unitario Roma-Santa Maria di Leuca secondo i canoni richiesti dall’Istituto Europeo per gli Itinerari Culturali. Un obiettivo che potrà essere raggiunto in tempi brevi se da tutte le parti giungerà la dovuta collaborazione.