MEDITERRANEO, QUALE POLITICA? SUMMIT DELLA REGIONE A BRUXELLES

178
MEDITERRANEO, QUALE POLITICA? SUMMIT DELLA REGIONE A BRUXELLES

Migliorare la politica marittima integrata nel bacino del Mediterraneo: è il titolo e anche lo scopo della conferenza organizzata dalla Regione Molise nell’ambito del progetto COM&CAP MarInA-Med, che si terrà presso la sede del Comitato delle Regioni a Bruxelles nei giorni 3, 4 e 5 marzo prossimi.
Duplice l’obiettivo della conferenza: sarà l’occasione, da un lato, per sviluppare specifici dibattiti politici e tecnici su differenti aspetti riguardanti il futuro per la cooperazione nel bacino del Mediterraneo e, dall’altro, per fornire indicazioni operative per il nuovo periodo di programmazione 2014–2020, attuabili con il programma di cooperazione territoriale denominato MED.
Parteciperanno i rappresentanti delle istituzioni e delle assemblee dell’Unione europea, quali le Direzioni generali della Commissione europea, i membri del Parlamento europeo, il Comitato delle Regioni, insieme alle autorità locali e regionali, le reti mediterranee, le università e i centri di ricerca, il settore privato, nonché i rappresentanti dei progetti di cooperazione transnazionale.
Il tutto mira ad incoraggiare il dibattito politico sulle prospettive di governance del Mediterraneo, le strategie macroregionali e le strategie per bacini marittimi, con un focus specifico sulla strategia EUSAIR recentemente approvata, esaminando i diversi aspetti riguardanti il futuro per la cooperazione nell’area di proporre e discutere raccomandazioni preliminari concrete, che i rappresentanti dei progetti marittimi avranno la possibilità di commentare e modificare attraverso brevi presentazioni dei rispettivi risultati.
Si accoglieranno i commenti e le raccomandazioni della Commissione europea, del Parlamento europeo e degli altri stakeholder sui temi specifici affrontati (dimensione ambientale e crescita blu del Mediterraneo e le loro relazioni con lo sviluppo industriale dell’area, in particolare su porti sostenibili ed energia, lavori marittimi ed occupazione con una particolare attenzione ai settori della pesca e del turismo. I dialoghi, i dibattiti e i commenti provenienti da tutte le tavole rotonde dovrebbero consentire al partenariato di COM&CAP MarInA-Med di fornire raccomandazioni ad hoc al Programma MED per quanto riguarda i problemi e le sfide nel bacino del Mediterraneo che saranno affrontati in futuro e nel corso del prossimo periodo di programmazione.