Petrella Tifernina aderisce alla raccolta differenziata porta a porta

404
Petrella Tifernina aderisce alla raccolta differenziata porta a porta

La presentazione dell’ imminente inizio di Raccolta differenziata porta a porta si è tenuta martedì 28 giugno 2016 presso la Sala Museale a Petrella Tifernina. Alla presenza del sindaco Alessandro Amoroso, consiglieri di maggioranza e minoranza comunale, tecnici regionali e l’Assessore Vittorino Facciolla. Sala gremita di cittadini, che hanno espresso le loro perplessità ma con attenzione hanno seguito l’intera presentazione. ” Partiamo da una considerazione importante – ha aperto l’incontro il sindaco Amoroso – la raccolta differenziata è oggi il modo più sostenibile per smaltire i nostri rifiuti. Il rispetto per l’ambiente è un primo segno di civiltà. Come ogni cosa “nuova” che ci viene proposta sicuramente crea all’inizio perplessità, ma il risultato sarà fondamentale per l’ambiente, per la qualità della vita e per la salute, oltre all’impatto ambientale che si avrà all’interno del paese. L’amministrazione comunale farà in modo da non lasciarvi soli, abbiamo messo a disposizione due giovani , che di casa in casa, a tutte le utenze consegneranno il calendario dei giorni in cui verrà effettuata la raccolta differenziata e risponderanno a tutte le domande e le perplessità che i cittadini avanzeranno. L’Amministrazione ha deciso di aderire al progetto regionale in quanto, oltre che un atto dovuto per legge, è un atto dovuto verso la qualità di vita degli stessi cittadini. Ci siano da esempio le esperienze di comuni molisani che da anni effettuano la raccolta differenziata, sono convinto che anche Petrella, come ha dimostrato in altre occasioni, saprà dare una risposta forte anche a questo progetto. Ribadisco non lasceremo nulla al caso,faremo tutto il possibile affinché il nuovo sistema funzioni alla perfezione, anche se all’inizio ci saranno delle difficoltà. I mastelli per la raccolta differenziata sono stati consegnati alle utenze, sarà aperto uno sportello front office in comune a cui rivolgersi per tutte le domande e problematiche, inoltre , all’occorrenza, sia il calendario che esigenze particolari segnalate avranno una soluzione adatta”.
PetrellaLa parola è passata al dott. Daniele Del Ciotto che tecnicamente ha spiegato il funzionamento della differenziazione degli imballaggi e ribadito l’importanza per i nostri paesi della raccolta differenziata. ” Le leggi e la direttiva europea sono il frutto di un nuovo modo di pensare: la necessità di tener conto della variabile ambientale nella progettazione, non solo dei momenti di produzione, ma anche in quelli di consumo”.

Incisivo anche l’intervento dell’avvocato Domenico Marinelli, attuale commissario della Comunità Montana, ente gestore della discarica di Colle Santo Ianni a Montagano. ” Fare oggi la raccolta differenziata diventa fondamentale per Petrella, ma anche per tutti i paesi molisani. Sappiamo tutti quali problematiche ruotano intorno alla discarica di Montagano, quello che bisogna oggi ribadire è che la discarica in questione è satura, tra poco più di un anno dovrà necessariamente essere chiusa. Allora cosa succederà? Dove Andremo a smaltire i rifiuti non differenziati? Nessuno credo voglia una nuova discarica nel proprio territorio, nè inceneritori o biomasse. Come d’altronde stanno testimoniando, anche i cittadini di Petrella mediante adesioni a Rifiuti Zero e raccolte firme contro gli inceneritori. Siamo arrivati ad un punto tale che la differenziata farà la differenza per la qualità di vita e salubrità dell’ambiente. Quelli che possono sembrare problematiche riguardo al cambiamento di abitudini sarà in futuro un guadagno sia in termini di ricaduta economica che di qualità della vita”.

A chiusura dell’incontro l’Assessore Facciolla : ” Il sindaco e l’Amministrazione comunale di petrella sono coraggiosi, si è destabilizzante ma vi assicuro che tra un anno nessuno vorrà tornare indietro. Dovete pensare che oltre all’impatto ambientale, alla salubrità ambientale, alla miglioria della qualità della vita i rifiuti differenziati e riciclati saranno anche una risorsa economica per il paese. Siamo la maglia nera d’Italia in fatto di raccolta differenziata, nonostante molti comuni del Basso Molise la stanno già effettuando da anni e con ottimi risultati, dobbiamo fare in modo di arrivare ai vertici della classifica nazionale. Il Piano per la Gestione dei Rifiuti della Regione Molise mira al raggiungimento di una raccolta differenziata del 50% in un primo momento e, in un secondo round, del 65% dei rifiuti totali prodotti in regione. Qualla del Nuovo Piano è un’approvazione significativa, frutto di un percorso fatto di confronti, approfondimenti e condivisioni. Raccolta differenziata spinta, zero incenerimento dei rifiuti, svuotamento delle discariche sono la Mission del Piano che, tra gli obiettivi, promuove il riciclo e la prevenzione e mira al rispetto ambientale ed alla salvaguardia della salute dei cittadini” -conclude Facciolla.