Studenti e soldati contro la deforestazione

Ogni studente delle elementari, delle medie, delle superiori o dell’Università, per diplomarsi o laurearsi dovrà piantare 10 alberi. A prevederlo è una proposta di legge del governo delle Filippine.

La “Legge sull’eredità per l’ambiente” è stata approvata dalla Camera di Manila ed è stata inviata al Senato per l’approvazione finale. Secondo le stime dei promotori dell’iniziativa, la “Graduation Legacy for the Environment Act“, ogni generazione di studenti potrebbe piantare 525 miliardi di alberi.

“Mentre noi tutti riconosciamo il diritto dei giovani a un ambiente equilibrato e sano, non c’è alcuna ragione per cui loro stessi non possano contribuire a costruirlo – ha dichiarato Alejano, il principale autore della proposta – Gli alberi piantati dagli studenti  rappresenteranno l’eredità vivente che lasceranno all’ambiente e alle future generazioni di filippini”.

L’iniziativa può contribuire ad affrontare il problema dei cambiamenti climatici, e allo stesso tempo può contrastare il fenomeno della deforestazione, soprattutto illegale, che ha portato il patrimonio forestale filippino a ridursi al 20% del territorio totale alla fine del secolo scorso contro il 70% d’inizio ‘900. I nuovi alberi dovranno essere piantati in apposite aree come le foreste di mangrovie, alcune zone protette, nei dintorni di basi militari, in alcune aree urbane e per riforestare siti minerari abbandonati.

Un provvedimento drastico per combattere l’inquinamento è stato adottato anche dalla Cina nel 2018, dove a 60.000 soldati- provenienti dall’esercito popolare cinese e in misura minore dalle forze di polizia- è stata assegnata la missione di piantumare alberi in un’area di 84.000 chilometri quadrati (non molto inferiore a quella dell’Irlanda). Il governo cinese ha deciso di portare foreste e aree verdi dal 21% al 23% del totale del territorio nazionale entro il 2020, e al 26% nel 2035.

Le iniziative delle Filippine e della Cina possono sembrare curiose, tuttavia ci invitano a riflettere sull’importanza della riforestazione nel nostro periodo storico, quello  in cui gli effetti dell’aumento di C02 sono sempre più evidenti, a partire dal global warming.