Bonus assunzioni per under 35: le novità dal 1 gennaio

363
lavoro generico

Sono contenute nella Legge di Bilancio 2018 diverse novità riguardati gli incentivi all’occupazione giovanile, in particolare per gli under 35. Si tratta soprattutto di sgravi fiscali per i datori di lavoro che intendono assumere giovani fino a 35 anni di età.

Ciò significa che coloro che assumeranno dal 1 gennaio giovani disoccupati potranno beneficiare del cosiddetto “bonus assunzioni giovani” e ottenere uno sconto del 50% sui contributi, per tre anni. Sconto che al sud potrebbe arrivare al 100%.

Così il testo del bonus: “i datori di lavoro del settore privato che assumono giovani con contratti a tutele crescenti beneficeranno di uno sconto triennale sui contributi previdenziali pari al 50% (esclusi i lavoratori domestici). L’esonero spetta anche per le assunzioni avvenute nei mesi di novembre e dicembre 2017, ferma restando la decorrenza dal primo gennaio 2018. Lo sconto contributivo si applica anche nei casi di prosecuzione di un contratto di apprendistato in contratto a tempo indeterminato, qualunque sia l’età anagrafica al momento della prosecuzione e quando un datore di lavoro assume, entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studio, studenti che abbiano svolto percorsi di alternanza scuola-lavoro o di apprendistato per il conseguimento del titolo di studio”.

Come riportato in un articolo del Sole 24 Ore è stato confermato anche il bonus bebè, il bonus casa, introdotto il superticket, con particolare riguardo al fondo per i caregiver familiari, ampliata la platea dei destinatati del Rei (Reddito Inclusione).