“Cambiamento”, quello che sarà dopo non sarà come prima

emilia pizzuto

Ospitiamo volentieri sul Colibrì Magazine un contributo di un’amica molisana, Emilia Pizzuto, che sul portale “Altraeta” ha sottolineato come, alla fine di questo difficile periodo probabilmente nulla sarà più come prima.

“In questi giorni, continuo a sentire amici e conoscenti che si augurano che tutto ritorni come prima. Ognuno rivuole la sua quotidianità, i suoi tempi da gestire, le sue gite fuoriporta….

Allora prendo il dizionario “Treccani” e cerco la parola CAMBIAMENTO. «atto ed effetto del diventare diverso».

Uhm, interessante! Qui si parla di diversità, di transizione, di trasformazione, di qualcosa che muta nella forma e/o nella sostanza dopo il verificarsi di un evento.

E aggiungerei: dopo il verificarsi di un evento esterno/altrui o dopo un’azione generata per scelta personale. Quindi il cambiamento non è solo dato da un’azione volontaria (decido di girare a destra per percorrere la strada più veloce), ma anche da una “forza” scatenante che mi costringe a cambiare percorso (sono obbligato a restare a casa perché fuori c’è un virus sterminatore).

Quindi quello che stiamo vivendo è un CAMBIAMENTO, quello che sarà DOPO non sarà come PRIMA.
Eppure rivogliamo la nostra vita di prima, quella che talvolta manco ci piaceva, quel lavoro di cui eravamo stufi, quei figli che non riuscivamo a vedere durante il giorno…
Prepariamoci ad arrivare nel NUOVO, non fissiamoci con quello che c’era prima, non ci aiuta.
È una questione di MINDSET, è come quando finisce una relazione, la rivogliamo, ci accaniamo.

Nulla sarà come prima, ci spaventa l’ignoto. Ma l’ignoto ha permesso anche di fare scoperte, di varcare confini, di trovare terre nuove…

È come lo affrontiamo che fa la differenza: o con PAURA o con CORAGGIO.
La Paura ci blocca e vuole ripristinare lo STATUS QUO ANTE, il coraggio ci dice di provare altre strade.
Poi c’è la Speranza che sostiene il coraggio. Non che andrà tutto bene, cosi per dire, ma che dobbiamo RICOSTRUIRE IL BENE.

Il cambiamento perciò non è solo quello esterno, ma è anche la nostra possibilità di modificare, di affrontare noi stessi e migliorare.

Chi sono?

Mi chiamo Emilia Pizzuto, sono un coach, mi occupo di Benessere, amo le persone e ho fatto della Passione per le Relazioni il mio lavoro.

Penso che il mondo sarebbe un posto migliore se le tutti Comunicassero meglio, puntando alla Comprensione e se anche si ridesse un po’ di più.

Veder fiorire le persone e poter essere libere di esprimere il loro potenziale è la Missione del mio lavoro.

Contatti:
Emilia.pizzuto@gmail.com
https://www.facebook.com/emilia.pizzuto