Premio Fasolino, tutti i premiati del concorso giornalistico e fotografico

31
relatori premio fasolino

135 fotografie, 45 articoli, 100 partecipanti di cui 84 molisani. Sono questi i numeri della quinta edizione del concorso giornalistico sportivoPremio Pietro Fasolino” e della prima edizione del concorso fotografico “Premio Pietro Fasolino”.  Ieri nella sala riunioni del Coni Molise si è svolta la cerimonia di premiazione.

“Oggi il “Premio Pietro Fasolino” taglia un primo ed importante traguardo: la quinta edizione consecutiva. E’ un traguardo importante perché vuol dire che siamo riusciti a dare una certa continuità all’iniziativa culturale/sportiva e che i principi fondanti del premio iniziano ad arrivare ad un numero sempre più maggiore di persone e ragazzi. In questi primi cinque anni di obiettivi ne abbiamo raggiunti ma mi piace sottolinearne due: alcuni partecipanti dopo essere stati ospiti di alcune società sportive, indossando tuta e scarpette, si sono talmente appassionati a quello sport che hanno deciso di tesserarsi e di proseguire la loro avventura sportiva; diversi sono stati i ragazzi che hanno mostrato un forte interesse verso la professione del giornalista a 360° dando vita o a blog o a giornalini scolastici. Di questo non posso che esserne fiero visto che gli obiettivi primari del concorso sono proprio quello dell’aumento della cultura sportiva e l’avvicinamento delle giovani generazioni alla professione del giornalista.

platea premio fasolino

Oggi siamo qui a festeggiare i primi cinque anni del Premio Fasolino nella casa comune dello sport molisano. E c’è un motivo ben preciso! Cinque anni fa l’idea del concorso prese piedi proprio al Coni Molise e il Presidente Cavaliere e il Presidente Rosari diedero subito fiducia a questa iniziativa tanto è vero che il Coni Molise è l’unico ente che in questi anni ha sempre concesso il suo patrocino all’iniziativa. Un ringraziamento di cuore, dunque, al Presidente Cavaliere e al Presidente Rosari per averci sostenuto in questi primi cinque anni augurandomi di cuore che questa collaborazione possa continuare a lungo nei prossimi anni.

Un grazie di cuore anche agli altri enti che hanno patrocinato il concorso, la Provincia di Campobasso, il Cip Molise e l’USR Molise, e alla Giuria tecnica che da ben cinque anni è composta dagli stessi elementi e con la quale è nato un rapporto di stima profonda: Bernardo Cosimi, presidente regionale della Fitet Molise; Donatella Perrella, presidente regionale del Cip Molise; Daniele Gagliardi, vice presidente regionale della Fise Molise; Adriano Iaverone, presidente regionale del Collegio dei Maestri di sci del Molise; Francesco Scocchera, elemento di spicco della Fipav Molise; Vincenzo Cimino, consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti; Cosimo Santimone, consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti; Mauro Carafa, giornalista TGR Molise e presidente regionale dell’Ussi Molise; Maria Stella Rossi, giornalista e scrittrice; Franco Presutti, esperto del mondo sportivo locale; Giovanni Carugno, Responsabile comunicazione dell’Università degli Studi del Molise.

premiazione fasolino

Quest’anno per festeggiare al meglio il primo lustro di vita del “Fasolino” abbiamo deciso anche di modificare in parte la premiazione. Grazie al coinvolgimento di colleghi giornalisti di spessore nazionale ed internazionale abbiamo deciso di dare l’opportunità al gruppo classe o al gruppo di appartenenza di ogni singolo vincitore delle differenti categorie di poter assistere ad una lezione di giornalismo. I colleghi Daniela Lombardi, Gino Calabrese, Gianluca Praitano, Antonella Iammarino, Vincenzo Cimino, Cosimo Santimone, Giuseppe Lanese, che ringrazio pubblicamente per aver accettato il mio invito, a partire dal mese di settembre si recheranno presso gli Istituti scolastici dei vincitori per tenere una lezione frontale di giornalismo. Una grande vantaggio per i nostri ragazzi che avranno la possibilità di avere un confronto diretto con alcuni professionisti molisani doc che rivestono un ruolo primario nel mondo del giornalismo e dell’informazione non solo nazionale.

A questo va aggiunta anche la scelta del main sponsor la “Cantina Valtappino” che offrirà a tutti i vincitori l’opportunità di poter visitare i propri stabilimenti durante la campagna vitivinicola per far vedere dal vivo come nasce un buon vino molisano dal vigneto alla bottiglia. Un grazie particolare va comunque indirizzato agli ospiti, alcuni anche centenari, della Casa Alloggio “Cannavina” di Ripalimosani che per il secondo anno consecutivo hanno preso parte al “Fasolino”. Grazie di aver condiviso con noi alcuni dei momenti più felici della vostra vita che, forse, non a caso sono legati alla pratica sportiva – ha spiegato l’organizzatore e promotore del concorso il giornalista Stefano Venditti –“.

Inoltre i due consiglieri nazionali dell’Ordine dei Giornalisti presenti alla cerimonia di premiazione, Cosimo Santimone e Vincenzo Cimino, hanno ribadito il patrocinio del Consiglio Nazionale dell’Ordine romano e la disponibilità a premiare con una targa dell’Ordine sia i vincitori di ogni singola categoria, cerimonia che si svolgerà in separata sede a partire dal mese di settembre, sia  a dare un ulteriore riconoscimento a chi si sia maggiormente messo in evidenza in questa edizione. Altresì Santimone e Cimino si sono fatti portavoce presso il Consiglio nazionale di poter ospitare i vincitori e le proprie famiglie a Roma in una seduta del Consiglio Direttivo per poter far vedere da vicino come funzione un ordine professionale.

“A Santimone e Cimino non posso che dire grazie per essere stati sempre vicini a questo iniziativa sin dalla prima edizione. Se tanti ragazzi e ragazze hanno preso a cuore la nostra professione è merito soprattutto di colleghi e persone stimate come loro e come i colleghi che hanno aderito quest’anno al “Fasolino”. Piano piano i semi piantati dal “Premio Fasolino” stanno iniziando a dare i primi frutti e di questo, concedetemelo, non posso che esserne fiero ed orgoglioso – ha chiosato Stefano Venditti –“.

Tutti i premiati.