Differenziata a Campobasso, via i cassonetti nel centro. Ora c’è l’Ecostop

100
raccolta differenziata

L’amministrazione comunale di Campobasso rende noto ai cittadini che nell’ottica di una migliore e continua implementazione della raccolta differenziata partita nella zona del centro storico della città in questi giorni sono stati rimossi i vecchi, pericolosi e maleodoranti cassonetti che erano rimasti nell’area del borgo antico: d’ora in avanti tutti i residenti della zona sono invitati a conferire i rifiuti nell’Ecostop.

Per facilitare le operazioni di conferimento dei rifiuti presso gli Ecostop, la Sea che gestisce il servizio di raccolta, ha aumentato la sosta degli stessi che è passata da 3 a 5 ore.

“È necessaria adesso – questo l’appello dell’assessore Ramundo – la collaborazione di tutti i cittadini che popolano il centro storico. Dopo la rimozione dei vecchi cassonetti non si possono abbandonare i rifiuti in strada, se non si vuole compromettere la salute di tutti”.

Ricordando i vantaggi sanitari ed economici che derivano dalla raccolta differenziata, l’amministrazione inoltre informa che agevolerà i cittadini mettendo a disposizione una squadra di guardie ambientali, pronte, queste ultime, a rispondere alle loro domande e a raccogliere le segnalazioni di eventuali casi di abbandono dei rifiuti. L’abbandono ovviamente verrà punito con sanzioni, come previsto dalla legge. Contestualmente, e in vista di una maggiore sicurezza del centro storico, sono stati installati i diffusori para-pedonali e sono state posizionate le telecamere per il servizio di videosorveglianza.

Grazie al servizio aggiuntivo predisposto per l’Ecostop di San Giorgio la raccolta differenziata sarà garantita anche per le fasce più deboli di residenti.

Ma non è finita qui: grazie ai nuovi dog toilet e ai nuovi cestini per i rifiuti da passeggio, si potrà godere di un centro storico pulito, in cui poter passeggiare serenamente ed accogliere i turisti nel miglior modo possibile.