Mind4Body, donne europee per le donne migranti. Progetto Ares a Campobasso

106
articolo ares

A Campobasso Mind4Body un progetto europeo Erasmus+ rivolto alle donne migranti, con un approccio educativo innovativo rivolto alla persona. Lo ha realizzato la cooperativa ARES che in quanto a vie innovative e ad azioni sperimentali non si tira mai indietro.

Alla base l’accordo con cinque partner provenienti da Germania, Paesi Bassi, Italia e Turchia, tutte realtà attive nella formazione degli adulti: 18 donne di nazionalità diverse imparano ad aiutare le donne, con particolare riferimento a quelle migranti.

Grazie a questo progetto, partito nel novembre 2015 a Rotterdam (NL), i partner hanno sviluppato un corso di formazione che usa la metodologia dell’approccio corporeo. Mind4Body mette in contatto la mente con  il corpo e mira a far emergere la persona oltre ogni paura o limite esterno. Applicato alle donne, il progetto contribuisce al miglioramento della loro vita, della loro carriera, del loro benessere. Nel caso delle donne migranti a far superare loro l’impatto con una nuova cultura, per essere poi riferimento anche per gli altri membri della famiglia, a partire dai figli.

La formazione ai formatori è in corso, arricchita dalla diversità tra i partner (enti di formazione, enti locali, organizzazioni di accoglienza migranti) che ha reso inoltre la cooperazione molto vivace e stimolante. “L’esperienza è unica – ci spiega la presidente Ares Paola Pietrangelo – Ci sta insegnando ad affrontare inclusione ed integrazione con una mentalità concreta e civile, attenta alle esigenze di una fascia debole come quella delle donne”.