“Alé Alé Ururi” in versione rock, gli Effetto Serra suonano l’inno della squadra arbëreshë

La band degli Effetto Serra, sollecitata dai ragazzi della squadra di calcio del paese arbëreshë, ha rivisitato lo storico “Alé Alé Ururi”, ora l'inno ha una veste rock

1044
ale-ale-ururi

Molto spesso le cose più belle nascono da idee semplici. Così è andata nel caso della registrazione dell’innoAlé Alé Ururi” da parte della band degli Effetto Serra. L’idea è stata dei ragazzi della squadra di calcio del paese arbëreshë che, desiderosi di ascoltare lo storico inno in una versione più moderna, hanno coinvolto il gruppo degli Effetto Serra, band conosciuta e apprezzata in tutto il Basso Molise. In poco tempo il pezzo rinnovato e rockeggiante era già pronto. “Alé Alé Ururi” è anche il titolo di un racconto dello scrittore, di origini ururesi, Luigi Incoronato. Storia, identità e passioni – quella per il calcio e quella per la musica – si sono così incontrate in questo piccolo grande progetto musicale. La band composta da Paolo Frate, Antonio Petrillo, Tony Benedetto e De Rosa Amilcare ha realizzato un nuovo arrangiamento che va oltre la melodia della versione originale ma, cosa fondamentale, mantiene intatta la forza evocativa del pezzo. L’Ururi Calcio, che milita nel campionato molisano di prima categoria, ha ora il nuovo canto di battaglia con un sound più attuale e con un’anima rock ma con l’orgoglio delle parole del testo storico rimaste immutate. Come diceva Incoronato nel suo racconto, il grido “Alé Alé Ururi” non è solo un incitamento per la squadra del cuore ma è un grido che a Ururi esprime qualcosa di più.