Anne Frank, l’alloggio segreto e il suo diario, una mostra per approfondire

La mostra documentaria “Anne Frank - una storia attuale”, realizzata dalla Anne Frank House di Amsterdam e allestita al liceo artistico “B. Jacovitti” di Termoli, sarà ancora visitabile fino al 30 novembre

548
Anne Frank, l'alloggio segreto e il suo diario, una mostra per approfondire

“Per una come me scrivere un diario è una sensazione davvero strana. Non solo perché non l’ho mai fatto prima, ma perché ho l’impressione che un domani né a me né a nessun altro potranno interessare le confidenze di una ragazzina tredicenne.”
Al momento di ricevere come regalo per il suo tredicesimo compleanno un diario, Anne Frank non poteva certo immaginare che quel dono sarebbe diventato uno straordinario documento della persecuzione degli ebrei da parte della Germania nazista nonché il diario più famoso di sempre.
La mostra “Anne Frank – una storia attuale“, allestita al liceo artistico “B. Jacovitti” di Termoli grazie a una sinergia tra l’ambasciata olandese in Italia, l’Anne Frank House di Amsterdam, l’Azienda autonoma di soggiorno e turismo di Termoli e il distretto Molise Orientale, prevista dal 16 settembre al 31 ottobre è stata prorogata fino al 30 novembre.
I pannelli della mostra, attraverso testi estratti dal diario di Anne Frank e foto molto toccanti, ripercorrono tutta la tragedia della seconda guerra mondiale e della Shoah. La Anne Frank House di Amsterdam ha proprio come obiettivo quello di difendere la libertà e i diritti umani tenendo viva la memoria di Anne e del periodo in cui il nazionalsocialismo è stato al potere. Conoscere il passato è fondamentale affinché si mantenga alta l’attenzione per evitare discriminazioni e persecuzioni presenti e future.
Nata in una famiglia ebrea nell’anno della più terribile crisi economica del Novecento, il 12 giugno 1929, nella città tedesca di Francoforte sul Meno, Anne cresce insieme alla cara sorella maggiore Margot durante gli anni dell’ascesa al potere di Adolf Hitler e del partito nazista. Il sempre maggiore antisemitismo costringerà Otto Frank, il padre di Anne, a trasferire la propria attività imprenditoriale e a portare la sua famiglia in Olanda, ma la seconda guerra mondiale non risparmierà nemmeno i Paesi Bassi che saranno occupati dalla Wehrmacht nel maggio del 1940.
Successivamente, la famiglia Frank sarà ridotta alla clandestinità in un nascondiglio sul retro dell’azienda di Otto e lì Anne scriverà il suo diario maturando l’idea di farne, una volta terminato il conflitto, un romanzo dal titolo “L’alloggio segreto”.
Qualche mese prima della fine delle ostilità, i Frank e gli altri abitanti dell’alloggio segreto, saranno traditi, arrestati dalla Gestapo e deportati ad Auschwitz.
Otto Frank sarà l’unico della famiglia a sopravvivere alla guerra e sarà lui a curare la pubblicazione del diario della figlia nel 1947.