CARRESI, ECCO LE MOTIVAZIONI DEL RIESAME

260
CARRESI, ECCO LE MOTIVAZIONI DEL RIESAME

A San Martino in Pensilis, Ururi e Portocannone erano attese per ieri e sono arrivate oggi. Solo questa mattina, infatti, sono state depositate le motivazioni che hanno portato i giudici del Tribunale del Riesame a respingere la richiesta di dissequestro degli animali e dei carri utilizzati durante le Carresi.
In sintesi, i giudici del Riesame hanno sottolineato che impiegare cavalli e buoi nelle tradizionali Corse dei carri non costituisce in sé per sé nessun reato e maltrattamento, ma bisogna valutare le eventuali condotte penalmente rilevanti durante lo svolgimento delle manifestazioni. Le motivazioni affrontano anche l’efficacia o meno della legge regionale in materia di manifestazioni storico-culturali e tutela del benessere animale approvata dal consiglio regionale lo scorso marzo.
Al momento non esistono comunque i presupposti per revocare il sequestro preventivo, ma tra le righe delle motivazioni si intuisce la necessità di scrivere nuove regole più consone alle normative vigenti, combattere la somministrazione di farmaci non autorizzati, ridurre la velocità delle Carresi e prestare maggiore attenzione ai percorsi e alle ferrature degli animali.