“Ci rivedremo a Filippi” Vis à Vis saluta Lucito omaggiando il maestro Pettinicchi

ci rivedremo a filippi

L’ultima opera del progetto Vis à Vis Fuoriluogo 22 è stata realizzata e installata il 30 Ottobre 2019 nel comune di Lucito. Per gentile concessione della famiglia Continelli, il Palazzo Marchesale da oggi ospita sulle sue mura l’opera “Ci rivedremo a Filippi” di Paolo BorrelliFausto Colavecchia.

Matteo Innocenti, curatore della residenza 2019 così la introduce:
“”Ci rivedremo a Filippi”, così la frase che Cesare rivolse in sogno a Bruto – il quale era ormai ossessionato dalla propria partecipazione alla congiura contro il dittatore – prevedendone la futura sconfitta mortale presso la città Macedone. L’episodio, di immaginazione, viene riportato dallo storico Plutarco nelle Vite parallele e poi ripreso da Shakespeare nel Giulio Cesare; l’espressione nel tempo è diventata di uso comune, un motto per minacciare, non senza una nota scherzosa, una resa dei conti che dovrà infine giungere.

Antonio Pettinicchi, tra i maggiori artisti molisani del Novecento, originario di Lucito, titolò così uno dei suoi quadri più importanti, denso di riferimenti politici. Paolo Borrelli e Fausto Colavecchia si “appropriano” della citazione per proporne, a livello formale, una differente versione: un’insegna luminosa al neon installata presso la porta d’ingresso al centro storico del paese, in prossimità del palazzo marchesale; un’apparizione che riverberando accoglie le persone in arrivo e accompagna quelle che escono.

La frase non si esaurisce in uno specifico significato, la sua interpretazione resta volutamente ampia. Tra le ipotesi, considerando le criticità del periodo storico attuale, potremmo considerarla indizio del fatto che, prima o poi, si fanno sempre i conti con le conseguenze delle proprie azioni, sia a livello individuale che collettivo.”

“Vis à Vis Fuoriluogo 22” è sostenuto dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Molise “Turismo è Cultura” – Intervento finanziato con le risorse del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise, dai Comuni di Lucito, Roccavivara e dalla Banca Popolare delle Province Molisane.