Daniela Quici in mostra a Dubrovnik per far conoscere le minoranze croate del Molise

daniela quici

Far conoscere la cultura molisana e le minoranze croate attraverso l’arte, suscitare interesse e curiosità per la nostra regione è uno degli impegni dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Termoli e del Distretto Molise Orientale.

L’occasione è stata offerta dall’esposizione personale pittorica dal titolo “Architettura e Borghi Adriatici fluttuanti nel tempo” che per la prima volta ha ospitato una artista di origine molisana in Croazia. Protagonista è stata Daniela Quici in arte “De Venexia” che ha portato con Aast e Molise Orientale per una settimana a Dubrovnik, e con le sue opere, il patrimonio architettonico del Molise. La mostra era inserita all’interno delle attività culturali estive della città di Dubrovnik, e si è conclusa alla galleria d’arte “Hrvatska Matica Iseljenika” l’11 luglio scorso.

A tenere a battesimo la manifestazione era presente anche Maja Mozara della Fondazione che opera a Dubrovnik. Grazie alla presenza di Daniela Quici, originaria dei centri croati del Molise, si è potuto rappresentare la cultura e l’arte dei centri molisani che ancora vivono l’influenza e la cultura della Croazia. A sottolineare l’importanza della manifestazione la presenza della critica d’arte Andrea Batinic Ivankovic. Sotto la lente di critici d’arte, intellettuali, autorità ed appassionati del genere è così finita anche la diaspora di cui è parte la comunità croata del Molise.

La manifestazione ha avuto grande eco sugli organi di informazione locali tra i quali il “Dulist”, il Foglio di  Dubrovnik, che con i suoi articoli ha destinato grazie spazi all’arte di Daniela Quici “De Venexia”.