‘DONNE … IERI, OGGI, DOMANI’, LE PREMIATE

203
‘DONNE … IERI, OGGI, DOMANI’, LE PREMIATE

Nel cuore del centro storico di Castelbottaccio, ieri 28 luglio, in occasione del decennale di fondazione del circolo neoilluminista ‘Donna Olimpia Frangipane’, è stata premiata l’ottava edizione del premio letterario internazionale di scrittura femminile ‘Donne … ieri, oggi, domani’. Il tema dell’edizione 2015″Io donna e la libertà di esserlo – il cammino dell’affermazione e la paura del disfacimento”.
Ispirato alla figura della baronessa Donna Olimpia Frangipane, nobildonna senz’altro bella ed affascinante ma oltremodo colta e sensibile ai cambiamenti in atto a cavallo del XIX secolo, come sottolineato dalla Dr.ssa Laura Vincelli, il concorso è promosso dall’associazione culturale di Castelbottaccio.
Due distinte giurie, quella tecnica, composta dalla prof.ssa Daniela Gilardi, prof.ssa Antonella Presutti e prof.ssa Simonetta Tassinari, e quella popolare, composta da Lucia De Rosa e Patrizio Romano, premiano le opere. La prima premia lo stile di scrittura, la tecnica e la struttura, la seconda invece individua l’opera caratterizza da una lettura facile, diretta e immediatamente emozionale.
Questa edizione è stata caratterizzata da opere con una certa poliedricità dei toni, dal momento che si passa dalla più classica delle favole a testi di marcata impronta autobiografica.
Questa la classifica finale delle opere premiate
1° premio: racconto racconto GILDA di Orlando Enrica-ventinove anni- Sant’Agapito (IS);
2° premio: racconto A TEATRO, LA MIA STORIA di D’Altilia Grazia -cinquantaquattro anni- Vico del Gargano (FG);
3° premio: poesia SAYYDAT AL BIUT di De Felicibus Floredana-cinquantanove anni- Atri (TE).
Commento 1° premio: il testo, presenta una lucida analisi, anche se in tono autoironico, delle attese, delle speranze, delle contraddizioni di una giovane, nel breve tempo che precede un colloquio di lavoro. Durante l’attesa sono continuamente chiamati in causa la madre, l’amica, il partner. Il colloquio si svolge a tu per tu con “il perfetto Direttore”, che nella sua perfezione provoca una crisi ma anche una riacquisizione delle certezze della
protagonista. Lo stile è veloce, libero, accattivante, con accostamenti vivaci ed originali.
Commento 2° premio: è la storia di un grande amore pensato, sperato ma mai esistito. E’ la storia dell’egoismo e dell’egocentrismo dell’uomo che annulla tutto, anche la vita di chi gli è accanto. E’ la storia di una donna, che con l’aiuto generoso di una sconosciuta, riesce a vincere. Lo stile asciutto, lucido, accompagna la narrazione che non tocca toni di facile autocommiserazione.
Commento 3° premio: è un omaggio alla sofferenza delle donne, che con forza tengono vivo il senso della famiglia, l’onore, l’amore, in un mondo in cui la guerra distrugge cose e sentimenti. Lo stile, accostando un lessico semplice e quotidiano a preziose metafore, accompagna il contenuto, in cui l’orrore della guerra rende più profondi i veri valori della vita.
La giuria popolare premia, invece, la poesia ‘Una Donna’ di Daniela Baldini –sessantacinque anni- di Recanati (MC).
Questo il commento della giuria popolare: l’opera, nei suoi pochi versi, è in grado di coinvolgere emotivamente il lettore evidenziando, nei primi versi, la necessità di proteggersi dal mondo mentre nella seconda parte viene manifestata la volontà di non arrendersi e di lottare con tutte le proprie forze. L’ultimo verso-Nessuno potra’ schiacciare il mio spirito-è fortemente simbolico, evocando la figura emblematica della donna.