Eventi d’estate a Ripalimosani, ecco il cartellone

1052
Eventi d’estate a Ripalimosani, ecco il cartellone

Dopo l’anteprima della serata “Gheve mieglie ka lire” al borgo antico, ecco al via il programma di Ripaestate 2016, con il suo cartellone di eventi messi insieme dall’amministrazione comunale, con la collaborazione delle associazioni locali e di realtà esterne, per i mesi di luglio ed agosto.
Anche quest’anno gli appuntamenti sono tanti: non manca il teatro, che i Ripesi da sempre amano e seguono con passione, oltre a concerti, spettacoli, cultura, sport e attività per i bambini. Con la valorizzazione delle diverse località del paese.
Piazza San Michele, la principale, sarà già da questo week-end teatro di degustazioni ed intrattenimento, mentre dal prossimo sabato si parte con le proposte che si articolano tra teatro comunale, vie e piazze del centro storico. In attesa della grande festa della Madonna della Neve, dall’11 al 14 agosto, caratterizzata dal Palio delle Quercigliole.
Tornano la serata astronomica fuori porta, la Cena dei Popoli dedicata ai piatti dei paesi lontani e il Love&Peace. Molte le serate gastronomiche, da quelle storiche come i “Baglie dè Quentrade” o “Calici sotto le Stelle” a nuove idee, che prevedono benessere e gare di cucina.
Ospiti d’eccezione per i più piccoli quest’anno saranno i Fratelli Ferraijolo, che tutti sono abituati ad incontrare a Campobasso a settembre e che per una serata animeranno Ripalimosani con il loro famoso teatro dei burattini.
Infine da Made in Sud il 30 agosto, per il gran finale, arriverà il cabaret comico con lo show di Mino Abbacuccio.
“Un cartellone variegato con il quale abbiamo cercato di accontentare tutti i gusti – spiega il consigliere delegato alla cultura Michele Trivisonno – Anche quest’anno, con la consueta sinergia tra l’amministrazione comunale, la proloco, il comitato feste, le associazioni e i cittadini si è riusciti a concretizzare un buon risultato. Ci preme rimarcare infatti, che soprattutto in periodi economicamente non floridi, la collaborazione e l’apporto di tutti è fondamentale”.