GLI ITALIANI E LA GRANDE GUERRA, TAVOLA ROTONDA

139
GLI ITALIANI E LA GRANDE GUERRA, TAVOLA ROTONDA

“Gli Italiani e la Grande Guerra (1915-2015)”
Mercoledì 8 aprile 2015 ore 17.30, presso la Casa della Cultura – Porta della Terra di San Salvo, nel centenario dell’entrata del nostro Paese nel primo conflitto mondiale, si terrà un convegno sul tema: “Gli Italiani e la Grande Guerra (1915-2015)”. Partecipano Associazioni combattentistiche e d’Arma, sezioni di San Salvo o di Vasto.
Relazionano:
Giuseppe Pardini, L’Italia dal neutralismo all’interventismo alla vittoria;
Massimo Vitale, La morte nelle trincee della Grande Guerra;
Enzo Fimiani, La Grande Guerra: significato ed eredità di una cesura epocale.

Scopo del convegno promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Salvo è di ricordare i fatti di guerra del 1915-18, insieme ai caduti – a cominciare da quelli di San Salvo e dintorni – ma anche di sviluppare una riflessione specifica sugli Italiani di ieri e di oggi rispetto al primo conflitto mondiale, capace di far meglio comprendere i mutamenti che quella guerra ha prodotto in ambito politico, economico, sociale e culturale.
Giuseppe Pardini, professore associato di Storia Contemporanea presso l’Università del Molise, collabora a riviste specialistiche, dirige istituti o musei di storia ed è autore di alcuni saggi, soprattutto sul fascismo e la II guerra mondiale. Massimo Vitale, giornalista RAI Molise, ha scritto due volumi sui caduti molisani della guerra 1915-18: “5000 Croci. I Molisani nella Grande Guerra 1915-1918”; e “Con l’animo che vince ogni battaglia, i Molisani nella prima guerra mondiale 1917-1918”; ed è prossimo alla pubblicazione di altri due volumi: uno dedicato a “Pisa e la sua Provincia nella Grande guerra”, l’altro riguardante le biografie di combattenti molisani. Enzo Fimiani, direttore della Bibilioteca Provinciale di Pescara, ha pubblicato – in due edizioni – il saggio “Guerra e fame. Il secondo conflitto mondiale e le memorie popolari”, ed è inoltre coautore, con Gustavo Corni, del “Dizionario della Grande Guerra”. L’opera, edita nel 2014, costituisce un agile ed efficace strumento di consultazione (per cronologia, Stati, personaggi, eventi, eserciti, simboli, culture,eredità) sull’argomento.