Isernia, all’auditorium arriva Il berretto a sonagli

368
Isernia, all'auditorium arriva Il berretto a sonagli

Da domani sono disponibili i tagliandi d’ingresso per un classico del teatro pirandelliano come “Il berretto a sonagli”, in programma sabato 22 e domenica 23 ottobre (il 24 ottobre all’Auditorium Unità d’Italia di Isernia) con la compagnia Sicilia Teatro, protagonista Sebastiano Lo Monaco, nei panni di Ciampa e regista della commedia. Un produzione che vede la collaborazione del Festival La Versiliana di Pietrasanta e del Teatro Luigi Pirandello di Agrigento, con le musiche originali di Mario Incudine.

“Due parole… Una commedia nata e non scritta, così Pirandello ha definito il suo “Berretto a Sonagli”. Su questo pensiero – afferma Sebastiano Lo Monaco nelle note di regia – ho costruito la mia regia viva e non scritta. Tutti gli attori in questo spettacolo hanno cercato di essere personaggi vivi e veri, più di noi che respiriamo, alternando pianto e riso durante tutto lo svolgimento del dramma.”
“Mi preme però dire – continua l’artista siracusano – la ragione per la quale mi sono appassionato a questo progetto. Il personaggio di Ciampa, apparentemente grottesco, è in realtà straziante, ma soprattutto è il più moderno degli eroi pirandelliani. Il “Berretto” è la storia di un uomo giovane, poco più di quarant’anni, che tradito dalla moglie accetta la condanna e la pena di spartire l’amore della propria donna con un altro uomo, pur di non perderla. Un tema drammatico e attuale che si voglia o no! Per tradizione questo personaggio è stato affrontato da attori alla fine della propria carriera, ad ogni modo avanti con gli anni. Questo travisava la forza drammatica di Ciampa, così eroico e pieno di umanità, una umanità silenziosa e astuta che gli da la forza di difendere la sua infelicità coniugale, contro la società ridicola di quel tempo. Un personaggio insomma apparentemente piccolo ma infinitamente grande.”