Montemitro, San Felice e Acquaviva, un libro di foto sul Molise croato

“Montemitro, San Felice, Acquaviva. Questi nostri bei paeselli” si chiama così il libro a cura di don Angelo Gabriele Giorgetta che racconta, attraverso foto e testi, la bellezza dei tre centri molisani di origine slava

710
Montemitro, San Felice e Acquaviva, un libro di foto sul Molise croato

Il fascino del Molise sta soprattutto nella sua particolarità, nei sui storici borghi, nei suoi paesaggi, nella sua ruralità ma anche nel suo multiculturalismo. In Molise ci sono più minoranze etnico linguistiche: quella arbëreshë, delle comunità di Ururi, Portocannone, Montecilfone e Campomarino, e quella croata, caso unico in Italia, che abita i paesi di Montemitro, Acquaviva Collecroce e San Felice del Molise.
Sia gli albanesi che gli slavi si stanziarono in Molise per sfuggire all’invasione ottomana a partire dal XV secolo.
Montemitro, San Felice, Acquaviva. Questi nostri bei paeselli” in croato “Mundimitar, Filič, Kruč. Ove naše lipe gradiča”, a cura di don Angelo Gabriele Giorgetta, è un libro fotografico che mette in risalto la bellezza dei paesi slavo molisani. Le foto e i documenti pubblicati provengono dal “Fondo Antonio Baldacci” della biblioteca comunale dell’Archiginnasio di Bologna e dagli archivi parrocchiali di San Felice del Molise e di Montemitro. Le sedici foto degli inizi del Novecento del “Fondo Antonio Baldacci” sono state recuperate grazie a Erminio Ferrucci e a Gabriele Romagnoli, entrambi originari di Montemitro anche se residenti in Emilia Romagna. Tutte le foto e i documenti sono corredati da didascalie, fonti e spiegazioni. Questo libro fotografico è dedicato a tutti i cittadini di Mundimitar, Filič e Kruč, residenti e non, ma anche a tutti i molisani desiderosi di scoprire la bellezza di questi luoghi.