Oh Freedom, a Prata Sannita il concerto per la libertà

369
oh-freedom

Oh Freedom, concerto ideato e proposto dal maestro Susanna Canessa, è un inno alla libertà, contemplata nelle sue varie accezioni, di espressione, di pensiero ma è anche canto contro ogni discriminazione. A dare il titolo alla serata musicale/culturale è una canzone di libertà degli afroamericani, composta alla fine della Guerra di Secessione del 1861. Il Castello di Prata Sannita accoglie questo evento (14 ottobre, ore 17.30) che vede la partecipazione di musicisti di chiara fama, oltre a Susanna Canessa, docente presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino, polistrumentista e voce, nel concerto folk si esibiranno Monica Doglione, voce, Luca Guida, percussioni e il Coro degli allievi del Conservatorio Cimarosa. L’esibizione musicale e canora continua la serie di iniziative promosse da Esther Basile, Maria Stella Rossi, Maria Rosaria Rubulotta, Lucia Daga Scuncio, Vittorio Scuncio che fanno parte del Progetto Musica- Linguaggi- Arte e Teatro nell’ambito delle proposte di spessore culturale promosse dall’Istituto Italiano Studi Filosofici e che trovano un’accoglienza consona e rispondente alle sua ideazione- di incontro e di diffusione culturale ad ampio raggio- nel Castello di Prata, già sede del Premio Nazionale L’Iguana-Omaggio ad Anna Maria Ortese. Il Lions Club di Isernia sostiene il concerto che come locandina ripropone l’opera di Simone Zaccarella, icona e simbolo del Premio L’Iguana, alla sua quarta edizione. Maria Rosaria Rubulotta e Vittorio Scuncio curano le videoriprese e le foto che nel contesto storico/artistico/architettonico del Castello si accendono di particolare luce espressiva.