PESCOLANCIANO, CONVEGNO E INAUGURAZIONE MOSTRA SULLA 2° GUERRA MONDIALE

223
PESCOLANCIANO, CONVEGNO E INAUGURAZIONE MOSTRA SULLA 2° GUERRA MONDIALE

Domenica 26 luglio alle 10,00, alla Taverna del Duca di Pescolanciano, ci sarà il convegno intitolato “4 novembre 1943 storie di libertà e devozione” organizzato, dalla Parrocchia del SS. Salvatore e dal Comitato Feste Pro-Loco, in occasione delle celebrazioni per la Festa di Sant’Anna, con il patrocinio dell’Assessorato alla cultura della regione Molise, dell’Istituto polacco di cultura a Roma e dall’Associazione famiglie combattenti polacche in Italia.
Dopo il convegno, ci sarà al presentazione e l’inaugurazione della mostra “Camioniste polacche ausiliarie del II Corpo d’armata polacco dalla Russia all’Italia 1942-1946” allestita con la collaborazione di Maurizio Nowak.
Dopo i saluti del sindaco di Pescolanciano, Domenico Padula, del presidente della regione Molise, Paolo di Laura Frattura, e del vescovo, Mons. Domenico A. Scotti, al convegno interverranno lo storico e giornalista Antonio Plescia, coautore del documentario “I SENZA TERRA” sui soldati polacchi, l’On. Laura Venittelli e il console polacco a Roma, Agata Ibek-Wojtasik. I lavori, che vedranno anche una sentita testimonianza di Alfredo Bove, saranno moderati e conclusi dalla giornalista Simonetta D’Onofrio.
All’interno dello scenario della II Guerra mondiale, cha ha visto scrivere pagine dolorose della storia di Pescolanciano, il 4 novembre 1943 è una data fortemente significativa perché si ricorda l’intervento delle truppe alleate che portò alla liberazione del paese alto molisano dall’oppressione e dai soprusi delle truppe naziste. I soldati polacchi, a Pescolanciano, vengono ricordati non solo per le loro azioni militari ma anche per il loro attaccamento ai valori civili e ai valori della famiglia e per la loro partecipazione alle funzioni religiose della comunità parrocchiale. Prima di lasciare Pescolanciano, inoltre, i soldati polaccchi regalarono un quadro raffigurante la Madonna di Czestochowa da loro molto venerata.

Programma 1

Programma 2