PRIMO POSTO NAZIONALE PER L’ORCHESTRA COLOZZA

213
PRIMO POSTO NAZIONALE PER L'ORCHESTRA COLOZZA

Primo premio al XVIII Concorso Musicale Poggese per l’orchestra Colozza dell’omonima scuola media di Campobasso. Il concorso, rivolto agli allievi degli Istituti Secondari Inferiori e alle Scuole Secondarie Inferiori ad indirizzo musicale, si è svolto dal 6 al 9 Maggio 2015 al Teatro Ambra di Poggio a Caiano (PO). I ragazzi molisani, guidati dai docenti di musica,Apollonio Irene, Baranello TizianoTiziano Baranello, De Simone Domenico e Di Pilla Loretta, hanno vissuto momenti di grande emozione insieme a coetanei di altre 13 scuole provenienti da tutta Italia. Le categorie erano 3: una dedicata a solisti e formazioni da uno a 3 elementi, la seconda agli ensemble derivanti dalle classi di educazione musicale delle scuole medie (scuole non ad indirizzo musicale) e la terza ai gruppi orchestrali delle scuole ad indirizzo musicale di cui fa parte anche la Colozza. La Colozza si è distinta per l’originalità dei brani e per le capacità interpretative, presentandosi con 2 brani della durata complessiva di circa 15 minuti. I brani, arrangiati dal prof. Baranello, sono una Suite su musiche del musical cats di Webber, intitolata appunto “Cats suite” e il “Mambo” di Bernstein adattato ad hoc per il nostro particolare ensemble che quest’anno, oltre ad includere i nostri 4 strumenti della classe ad indirizzo musicale (flauto, oboe, violoncello e pianoforte) ha coinvolto altri alunni della Colozza che suonano la tromba, il violino e la fisarmonica. Il numero totale dei ragazzi che hanno composto l’orchestra di quest’anno è di 46. La competizione non è stata semplice: l’orchestra si misurava con realtà musicali di livello e di lunga tradizione, ma è riuscita à conquistare la vetta per accurata preparazione dei ragazzi, per le competenze acquisite, per lo spirito e la grinta nell’affrontare l’esibizione. Oltre al primo premio nella categoria orchestre, la scuola Colozza ha avuto un’altra premiazione nella categoria solisti. Giovanni Maria Sollazzo, allievo di terza media, ha vinto il secondo premio con l’esecuzione di una sonata di Mozart.
Tra i premi assegnati, infine, anche la menzione speciale per gli arrangiamenti al professor Baranello.

[row_fluid][accordions][accordion title=”Il corso” visible=”no”]

l’insegnamento dello strumento musicale si colloca nel quadro del progetto complessivo di formazione della persona secondo i principi generali della scuola secondaria di primo grado in modo da fornire agli alunni, destinati a crescere in un mondo fortemente caratterizzato dalla presenza della musica come veicolo di comunicazione, nonché come una ulteriore opportunità di conoscenza e di espressione e un contributo al senso di appartenenza sociale”.

Anche con l’avvento della riforma della scuola secondaria resta la possibilità, estesa a tutti i ragazzi iscritti alla I.C.” G. A. Colozza” CB, di poter iniziare lo studio di uno strumento musicale in modo completamente gratuito.

Si accede al corso di strumento sostenendo una prova selettiva orientativo-attitudinale, che non implica la necessità di avere conoscenze musicali pregresse, Per gli alunni ammessi al corso la frequenza diventa obbligatoria per tutti e tre gli anni di scuola media.

Come si è constatato nel corso degli oltre 10 anni dalla sua attivazione, la prova attitudinale di ingresso ha evidenziato gli alunni più inclini allo strumento musicale, che, anche se non facenti parte di un unico gruppo classe, hanno raggiunto risultati significativi.

Infatti per un miglior ampliamento dell’offerta formativa e in considerazione delle nuove Indicazioni Nazionali la scuola si è orientata nell’organizzare l’indirizzo musicale su più sezioni (previsto dalla normativa) per rendere il corso più flessibile e garantire un offerta più ampia, per far si che la scelta della sezione non diventi un problema o un vincolo per i genitori orientati a far iscrivere i propri figli all’indirizzo musicale, che vedono così sfumare la possibilità della scelte derivanti da situazioni oggettive o di corsi che sperimentino metodologie legate alla scuola digitale.

Tutte le lezioni, sia individuali che di gruppo, si svolgono nelle ore pomeridiane.
L’ insegnante di strumento fissa con ogni singolo studente, il giorno e l’orario della lezione individuale, tenendo conto, per quanto possibile, delle esigenze del ragazzo e della famiglia.

Lo studio prevede:
Una lezione individuale alla settimana dello strumento assegnato.
Una lezione collettiva alla settimana di: lettura intonata e ritmica – musica d’insieme – orchestra (le varie attività si alterneranno nel corso dell’ anno)

La scuola, offre la possibilità, di intraprendere lo studio di uno dei seguenti strumenti con gli insegnanti di ruolo sottoelencati:

Oboe Prof.ssa Irene Apollonio
Violoncello Prof. Tiziano Baranello
Flauto Prof.ssa Loretta Di Pilla
Pianoforte Prof. Domenico De Simone

Tutti i ragazzi che scelgono questa attività, oltre ad avere a loro disposizione una lezione individuale di strumento alla settimana con il proprio professore , fanno esperienza di musica di insieme come componenti dell’Orchestra della scuola e di vari ensemble musicali.

La lezione d’orchestra è fissata di solito il giovedì pomeriggio. Solisti, gruppi ed orchestra hanno l’opportunità di esibirsi durante l’anno scolastico partecipando a concerti, saggi e concorsi musicali appositamente organizzati per gli studenti delle Scuole medie.
Una volta ammesso al corso ad indirizzo musicale, l’alunno è tenuto a frequentare l’intero triennio di corso Non è consentito cambiare strumento nel corso del triennio Non è consentito ritirarsi nel corso del triennio (salvo non ammissione alla classe successiva, o per problemi legati a gravi e certificati motivi di salute); Non è consentito entrare a far parte del corso negli anni successivi alla prima classe;

Gli orientamenti formativi, gli obiettivi di apprendimento, i contenuti fondamentali, le competenze e criteri di valutazione, le metodologie e le indicazioni programmatiche dello studio dello strumento musicale nella scuola media , sono stabiliti dal Decreto Ministeriale 6 agosto 1999, n.201, dichiarato compatibile con la riforma e con il quale si è ricondotto ad Ordinamento questo insegnamento e si è istituita la classe di concorso “Strumento musicale nella scuola media” (AO77).

Obiettivi:
➢ Prendere possesso della scrittura e della simbologia musicale tradizionale
➢ Sviluppare i concetti di durata, di dinamica e di agonica.
➢ Avere padronanza del proprio strumento al fine di produrre eventi musicali tratti dai repertori della tradizione scritta e orale con consapevolezza interpretativa, sia nella restituzione dei processi formali, sia nella capacità della attribuzione di senso.
➢ Essere capace di produrre autonome elaborazioni di materiali sonori, pur all’interno di griglie predisposte.
➢ Sostenere esibizioni con tutto ciò che ne consegue in ordine alle possibilità di controllo del proprio stato emotivo, in funzione dell’efficacia della comunicazione.
➢ Divertirsi insieme.

Contenuti:
➢ Autonoma decodificazione allo strumento dei vari aspetti delle notazioni musicali: ritmico, metrico, drastico, agonico, dinamico timbrico armonico
➢ Lettura ed esecuzione del testo musicale che dia conto, a livello interpretativo della comprensione e del riconoscimento dei suoi parametri costruttivi
➢ Acquisizione da parte degli alunni di un metodo di studio basato sull’individuazione dell’errore della sua correzione.
➢ Promo della dimensione ludico-musicale attraverso la musica d’insieme e la conseguente interazione di gruppo.
➢ Oltre alla tecnica dello strumento, l’esperienza orchestrale si pone come strumento metodologico privilegiato.
➢ L’evento musicale prodotto da un insieme ed opportunamente progettato sulla base di differenziate capacità operativo strumentali consente, da parte degli alunni, la partecipazione all’evento stesso, anche a prescindere dal livello strumentale raggiunto.
➢ Ricerca di un corretto assetto psico- fisico: postura, percezione corporea, rilassamento, respirazione, equilibrio in situazioni dinamiche, coordinamento
➢ Sviluppare le attitudini ritmico-musicali già presenti nel ragazzo

[/accordion][/row_fluid]
[row_fluid][accordions][accordion title=”L’orchestra” visible=”no”]

L’orchestra “Colozza” istituita nel 2004, ha ottenuto riconoscimenti in vari Concorsi Nazionali:
3° Premio al 5° Concorso Nazionale Premio Musica Italia città di Barletta 2009 1° Premio Assoluto al XII Concorso Nazionale di San Severino Marche 2009
2° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010
1° Premio Assoluto al II Concorso Città di Airola 2010
1° Premio al VI Concorso Nazionale Montini (CB) 2011
3° Premio al III Concorso Nazionale Jacopone da Todi 2011
1° Premio Assoluto al Concorso Nazionale “Media Musicale” II Edizione Minori (SA) 2012
1° Premio Assoluto al Concorso Nazionale dal Vesuvio al Monte Stella Ogliastro Cilento (SA) 2012
1° Premio Assoluto al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG) 2013
1° Premio Assoluto 4° Concorso Musicale “Vincenzo Bellini” di Milo (CT), 2013
1° Premio Assoluto al XIX Concorso Nazionale Musicale “V. Mennella” Casamicciola Terme Ischia (NA), 2014

Sezioni Solisti e piccoli Ensemble

1° Premio Assoluto XII Concorso Nazionale di San Severino Marche (2009) sezione solisti Violoncello
1° Premio Assoluto XII Concorso Nazionale di San Severino Marche (2009) il quartetto di Violoncelli
1° Premio XII Concorso Nazionale di San Severino Marche (2009) il quartetto di Oboe, Flauto, Violoncelli
1° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 solisti Violoncello
1° Premio al Concorso Nazionale dal Vesuvio al Monte Stella Ogliastro Cilento (SA) 2012 Pianoforte
1° Premio Assoluto al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG), sezione solisti Violoncello;
1° Premio Assoluto al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG), quartetto di flauto, oboe, violoncello, pianoforte;
1° premio al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG), sezione solisti oboe;
1° premio al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG),trio di violoncelli;
1° premio al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG), trio di flauto, Oboe, violoncello;
2° Premio XII Concorso Nazionale di San Severino Marche (2009) il duo di Oboi
2° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 solisti Flauto
2° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 Duo di Flauti
2° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 Duo di Oboe e Violoncello
2° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 Trio di Violoncello e Oboi
2° premio al Campo scuola “MUSICAINSIEME 2013 Scoglitti (RG), duo di oboi;
3° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 Trio di Violoncello e Oboi
3° Premio al XII Concorso Nazionale Zangarelli Città di Castello 2010 Quartetto di Flauto, Oboe, Pianoforte, Violoncello.

[/accordion][/row_fluid]
Per saperne di più clicca qui