Riccia: caccia al tesoro dedicata agli emigrati

701
Riccia: caccia al tesoro dedicata agli emigrati

Seconda edizione per la Caccia al Tesoro a tema che si svolge nel centro storico di Riccia. Dopo il successo della prima edizione di due anni fa, incentrata sulle vicende della regina Costanza di Chiaromonte, si torna quest’anno esplorando il mondo della emigrazione transoceanica dei primi anni del ‘900. I concorrenti ripercorreranno il cammino di una famiglia riccese in procinto di emigrare e la loro ricerca, attraverso speranze e tribolazioni, di un biglietto per l’America. Proprio “U begliètte pa Mèreca” è il titolo dato alla manifestazione, che si prevede avvincente e stimolante. La Caccia al Tesoro è patroci nata dalla Associazione Turistica Pro Loco di Riccia ed è nata con lo scopo di fare conoscere e di valorizzare il centro storico del paese portando i partecipanti a scoprire luoghi e testimonianze architettoniche ed artistiche inseriti tra gli indizi da svelare che man mano porteranno alla risoluzione dell’enigma e al ritrovamento del tesoro. Una maniera per riscoprire, divertendosi, la storia, le usanze e le tradizioni della comunità.
Notevole l’impegno profuso dagli ideatori della manifestazione: Lina Casmiro, Silvio Cinquino, Arianna Manocchio, Nazzareno Manocchio, Giuseppe Mignogna, Beatrice Reale, Antonio Santoriello, Lucia Spallone e Antonello Virgilio.
La Caccia si svolgerà Domenica 10 Luglio a partire dalle 15.30, le iscrizioni scadono sabato 9 e il numero di squadre partecipanti, composte di tre persone ognuna, è stato fissato ad un massimo di 15.

LOCANDINA