SABATO 7 LA CHITARRA VIRTUOSA DI MANUEL BARRUECO

205

Il chitarrista cubano Manuel Barrueco, tra i vertici della chitarra classica nel mondo, virtuoso dal suono affascinante e interprete di emozionante lirismo, torna a Campobasso sabato 7 marzo 2015 alle ore 18,30 al Teatro Savoia nell’ambito della 46esima Stagione Concertistica dell’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis.
Il concerto proporrà un viaggio musicale dal Settecento al contemporaneo che, partendo dalla Ciaccona di Bach e le Variazioni su un tema di Mozart di Sor arriverà al flamenco e ai colori della Spagna di Turina e di Albeniz.
Manuel Barrueco, nato a Santiago de Cuba, si è diplomato al Peabody Conservatory di Baltimora dove oggi insegna. Riconosciuto come uno dei più importanti chitarristi, è apprezzato per la maestria tecnica e la straordinaria musicalità. Si è esibito a New York, Los Angeles, Chicago, Londra, Monaco di Baviera, Madrid, Barcellona, Berlino, Vienna, Amsterdam, Copenhagen, Atene, Seul, Taipei, Singapore, Hong Kong, Milano, Roma e più volte in Giappone. In Italia suona quasi ogni anno ed è seguito da un pubblico affezionatissimo. Ha registrato per Tonar Music e per EMI. I suoi concerti sono stati trasmessi dalla NHK in Giappone, dalla Bayerische Rudfunk in Germania, dalla RAI in Italia e via satellite e dalla RTVE spagnola. Negli Stati Uniti ha preso parte a numerose trasmissioni televisive. Ha suonato sotto la direzione di Seiji Ozawa, Esa-Pekka Salonen, Franz Welser-Möst e David Zinman, e ha collaborato con i più famosi compositori contemporanei. Nel 2011 è stato insignito del prestigioso premio “United States Artists Fellowship for Artistic Excellence”.
I biglietti saranno in vendita sabato 7 marzo a partire dalle ore 17.30 presso il Teatro Savoia in piazza Prefettura a Campobasso. Il costo è di 14 euro, 7 euro per i ragazzi al di sotto dei 25 anni.
Il prossimo concerto è previsto per sabato 14 marzo 2015 alle ore 18.30 al Teatro Savoia di Campobasso.
Protagonista il Collegium Pro Musica con Stefano Bagliano al flauto e alla concertazione, Gabriele Bellu e Andrea Vassalle al violino, Leonardo Massa al violoncello, Federico Marincola alla tiorba e alla chitarra barocca e Raffaele Vrenna al clavicembalo.