Scriviamo raccontando noi stessi: la calligrafia come studio della personalità

La grafologia è la scienza che permette di conoscere la personalità di un individuo a partire dal suo modo di scrivere. Validità e attendibilità di questa tecnica non sono mai state validate scientificamente, ma in merito ci sono molti studi.

174
grafologia

Il fatto che la calligrafia sia un’espressione della nostra personalità, non è da considerarsi come una scienza esatta, ma la National Pen Company, azienda statunitense, ha pubblicato sul suo sito ufficiale uno studio relativo al legame tra calligrafia e personalità. Lo studio mette in evidenza alcune relazioni tra le caratteristiche della scrittura e alcuni tratti della personalità.

Ad esempio una dimensione piccola delle lettere indica una personalità timida, riservata, ma anche studiosa. Al contrario, lettere grandi indicano caratteri estroversi, socievoli, talvolta egocentrici. Lo spazio molto largo tra una parola e l’altra delinea una personalità in cerca della libertà, che non tollera sentirsi costretta. Viceversa, poca spaziatura simboleggia difficoltà a stare soli.

L’inclinazione delle lettere a destra descrive una personalità aperta alle nuove esperienze, mentre a sinistra siamo di fronte ad una propensione a tenere le cose per sé, a stare in disparte. Chi scrive con la mano destra e tende ad inclinare le lettere verso sinistra potrebbe voler esprimere ribellione. Lettere dritte indicano una persona estremamente razionale.

Anche la forma, inoltre, descrive una particolare caratteristica della nostra personalità: le lettere tondeggianti sono sinonimo di creatività e spirito artistico, al contrario appuntite delineano curiosità ma anche una leggera forma di aggressività. Le lettere che formano parole connettendosi l’una all’altra in modo continuativo raffigurano un soggetto sistematico che è capace di prendere decisioni precise, senza tentennare.

Importanti sono anche la pressione e l’andatura: chi preme con la penna mentre scrive è una persona sicura ed energica. Chi scrive in modo leggero è, solitamente, un individuo insicuro e che teme gli errori. Per quanto concerne l’andatura, una scrittura calma denota pazienza e un carattere tranquillo. La scrittura rapida e poco comprensibile indica nervosismo e un’indole vivace: è un modo di scrivere di una persona che non ha pensieri e azioni chiare, che fa ragionamenti elusivi. Scrivere in maniera chiara significa rispecchiare la chiarezza di azione, sapere ciò che si vuole ed essere consapevoli o meno di quello che si sta facendo.

Molto interessanti sono anche gli studi condotti sulla nostra firma; qui si valuta sia il testo sia la posizione. Una firma a destra del foglio racconta di persone socievoli e aperte verso gli altri. Una firma a sinistra del foglio è, invece, indicativa di una persona riservata e timida, poco incline al rapporto con gli altri. La firma al centro del foglio indica una persona insicura che, spesso, ha bisogno di attenzioni per sentirsi sicura. La firma leggibile è, infine, segno di chiarezza: è tipica di chi sa cosa vuole e di chi ha le idee chiare su progetti e ambizioni.