Un piatto Zaccarella per chef Rufo

44
piatto chef rufo

Un’ideazione tutta dedicata al mondo storico e iconografico dei Sanniti ha ispirato lo Studio Antonio, Angelo, Simone Zaccarella, con sede in Carpinete di Montaquila (Is),  per la realizzazione di un piatto in ceramica raku che Stefano Rufo, il giovane chef molisano, ha portato nella trasmissione “La prova del cuoco” su Rai uno come base privilegiata su cui porre  la sua proposta culinaria con la quale si è aggiudicato la vittoria.

Il piatto, con lucente bordo  in blu e con decori sanniti, presenta al centro il disegno con figura di animale/ simbolo apotropaico, detto quadrupede a collo di cigno a doppia protome, con coda e collo sinuosi che terminano in un becco aperto  che ben si armonizza con i colori degli ingredienti usati da chef Rufo, tra i quali spicca l’orapo, lo spinacio selvatico che cresce rigoglioso alle pendici delle Mainardi. Una sintesi interessante con la quale l’arte creativa della ceramica artistica si mixa con l’arte culinaria e forma una sua speciale alchimia.

piatto chef rufo