“Io non posso camminare per fato, tu non ti allontani per scelta”, la dedica di Barbara al marito

58
barbara garlaschelli

Amore e gratitudine. Sono questi i sentimenti che con dolcezza e forza emergono dalle parole che la scrittrice Barbara Garlaschelli ha dedicato al marito per ringraziarlo di ciò che lui, instancabilmente, fa per lei, tutti i giorni, senza lasciarla mai, senza farle pesare le sue difficoltà. Parole che commuovono, nelle quali si legge la storia di un grande amore che sfida i limiti fisici di Barbara e oltrepassa il confine della semplice assistenza per diventare accudimento amorevole, complicità, dedizione, quasi a voler essere un prolungamento delle fragilità di Barbara.

A riportare questo bellissimo gesto è il Redattore Sociale, sottolineando come in una situazione di disabilità spesso l’attenzione delle persone si concentra su chi sperimenta in prima persona questa condizione, trascurando, invece, le persone più prossime e che se ne prendono cura. E così la dedica d’amore di Barbara che dice al marito “Io non posso camminare per fato, tu non ti allontani per scelta”, vuole essere un grazie a tutti coloro che vivono accanto ad un disabile, compiendo per loro gesti semplici ma indispensabili. L’amore è anche scegliere di esserci nella difficoltà, diventare gli occhi, le mani, le braccia di chi ci è accanto, tutti i giorni.

Foto tratta da: Il Redattore Sociale