Buono da Scattare. Un Lembo di Molise alla cerimonia di premiazione

114
CERIMONIA_PREMIAZIONE_fronte

L’olio non solo buono da guastare ma anche Buono da scattare. Numerosi i fotografi, i giovani italiani e spagnoli che hanno partecipato al concorso fotografico italo – spagnolo per la promozione della cultura dell’olio. A Roma avrà luogo domani, 15 novembre dalle 17.00, la cerimonia di premiazione della sesta edizione di Buono da scattare. L’olio d’oliva come prodotto chiave dell’alimentazione mediterranea che da un immediato e semplice scatto può diventare vera e propria arte. Questo tema è stato rivolto non solo a fotografi professionisti, ma anche ai fotografi emergenti che si sono cimentati.

Ben quattro le categorie previste dal concorso: Buono da web per i fotoamatori, Sapori in tavola: l’olio e il cibo e Portf-OLIO per i fotografi professionisti, Buono da scattare nel mondo per i concorrenti stranieri e Giovani fotografi per tutti gli studenti degli istituti scolastici italiani e spagnoli. Inoltre quest’anno i premi non finiscono qui perché è stata riservato un riconoscimento prettamente per le donne: alla miglior fotografa femminile il premio Buono da Fidapa.

La cerimonia si terrà nello storico Palazzo Passarini Falletti di Villafalletto (via Panisperna, 207- Roma). Ed è proprio nella Sala Cherubini che saranno esposte le opere finaliste e vincitrici dell’iniziativa. La scrittrice Lorena Fiorini presiederà la giuria dei critici, che sarà formata da personaggi della cultura internazionale ed esperti di fotografia: dalla nostra regione a rappresentare l’Università degli Studi del Molise Lorenzo Canova. Così come tante sono le autorità che patrocinano l’iniziativa e che saranno presenti alla cerimonia di premiazione: dal sindaco di Campobasso Antonio Battista al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Molise Gianmaria Palmieri.

Moltissimi i premi in palio: workshop e lezioni private di fotografia tenute da Digital Camera School di Roma, soggiorni presso il Summit Hotel di Gaeta e week-end in Italia e all’estero, esposizione e menzione d’arte nella Galleria Triphé di Roma e tanto, tanto altro ancora. E le sorprese non finiscono qui! Il catalogo fotografico Buono da scattare, che raccoglie tutte le opere finaliste e vincitrici e commentato da scrittori contemporanei e internazionali, verrà presentato durante l’evento.

L’ideatrice dell’iniziativa, la titolare dell’azienda olearia Lembo, Sabrina Lembo con questo evento vuole far emergere non solo il talento dei partecipanti, soprattutto dei più giovani, ma vuole promulgare la tradizione dell’olio attraverso dei semplici scatti che in realtà racchiudono sensazione, gusto e cultura.