Turismo esperienziale, incontro al vertice tra Molise e Basilicata con la Compagnia delle Opere

Venerdì 26 lo sharing lab tra aziende ed operatori del settore per la realizzazione di pacchetti turistici altamente innovativi nel recupero delle identità locali

156
turismo esp potenza evid

Interazione, operatività, scambio competenze, passione per il lavoro, territorio, esperienze, strategie e obiettivi. Sono solo alcune delle variabili che entreranno in gioco venerdì 26 ottobre a Potenza con il Lab Turismo, la due giorni organizzata dalla Compagnia delle Opere della Basilicata: un primo giorno di assemblea nazionale e una seconda sessione, venerdì appunto, aperta allo sviluppo del territorio con la partecipazione di aziende ed operatori del settore.

Il tema centrale sarà il turismo esperienziale, conosciuto anche come turismo immersivo. Un turismo di pancia, guidato non solo dagli input culturali, storici, artistici ed ambientali, ma anche dalle emozioni, dai ricordi e dalle più genuine espressioni di umanità. In luoghi meno canonici e più misteriosi, meno standardizzati e spesso sconosciuti.

A prendere parte al tavolo dei giochi ci saranno aziende innovative, startup, imprenditori, chef, addetti all’ospitalità. Fil rouge degli interventi, volti ad evidenziare i punti di forza comuni per iniziative economiche e sociali, la passione per i luoghi, per un mestiere, per tradizioni che sappiano trasferire in autenticità.

Ecco allora che il turismo esperienziale si materializza quale forma di lavoro per valorizzare quanto di bello c’è nelle due regioni che la Compagnia delle Opere ha abbinato per numerose affinità: il Molise e la Basilicata.

Tappa strategica della giornata sarà lo sharing lab, il laboratorio della condivisione, durante il quale avverrà il match tra domanda ed offerta, tra operatori turistici ed imprenditori pronti ad immettersi nel circuito virtuoso, per gettare le basi di un’offerta turistica integrata incentrata soprattutto sul food.

Gli attori della scena non torneranno a casa senza un programma preciso di lavoro, una serie di step volti a creare stabili relazioni di valore e un tavolo permanente.

Dal Molise partiranno, a bordo di un coloratissimo minibus targato I Viaggi dell’Origano, Il Caseificio Colavecchio, Cantine D’Uva, Dolci Grappoli, la chef Melina Tanno, Essentia Dimora Rurale e Molise Goloso. A bordo con tutti loro la voglia di realizzare un solido business e diffondere pacchetti turistici altamente innovativi.