Larino tra presepi e bellissime luminarie…è magia!

160
larino 4

Si replicherà domani, 30 dicembre, e il 6 gennaio, il grande successo riscontrato dalla seconda edizione della mostra “I mille volti di un Presepe“. Il successo è stato senza dubbio quello di mettere in mostra i presepi degli artisti molisani e non nei grandi portoni dei palazzi del Centro Storico dove si respira aria d’altri tempi. Palazzi del 1300 al 1600 hanno ospitato i tanti turisti e concittadini che oltre ad ammirare gli artistici presepi hanno verificato il grande valore storico del centro medioevale, il più grande del Molise dopo quello di Campobasso.

larino 3

larino 2Ma le novità non sono finite, infatti oltre a meravigliarsi della bellezza delle nostre strade abbellite con pacchi dono, ghirlande e festoni preparati dai volontari dell’associazione, vi è stata l’eccezionalità delle stupende ed artistiche luminarie che hanno dato quel tocco suggestivo alle strade e piazzette del Centro.

Incontriamo un socio fondatore dell’Associazione, Aristide Vitiello che ci fa notare che grazie ad alcuni giovani talenti e soprattutto grazie a Salvatore Faiella che ha voluto realizzare con il proprio contributo le bellissime luminarie, riuscendo a dare un nuovo look alla manifestazione.

Bellissima è stata la realizzazione della facciata della Cattedrale di una precisione incredibile, come pure la slitta con la renna e le formidabili stelle piantate a terra.

larino 1Tra i visitatori abbiamo avuto l’onore di avere Sua Ecc. il Vescovo Gianfranco De Luca che ha apprezzato l’organizzazione e la particolarità della mostra dei presepi nei portoni dei palazzi storici della città, auspicando un nuovo vigore a tutta la città.

Tutto bello e suggestivo dunque, ora ci prepariamo per la seconda giornata il 30 dicembre dove saranno presenti, con i loro lavori, gli hobbisti e piccoli artigiani. Per la delizia di tutti parteciperà e percorrerà le nostre strade la Banda “don Luigi M. Aster Band” in versione Santa Claus Marchin Band, infine degustazione di prodotti tipici.