Smart working, il lavoro agile che ha sede sul web. Meeting a Campobasso

Non avere un ‘posto di lavoro’ oggi può essere una bella opportunità… Ares promuove l’incontro su vantaggi, esperienze e strumenti del cosiddetto ‘lavoro agile’

56
dwp logo evento

The Digital Workplace” è il progetto che incentra sullo smart working, il cosiddetto ‘lavoro agile‘, un’attività di informazione e anche di promozione dei nuovi sistemi di sviluppo aziendale legati al web.

Lo smart working è infatti considerato una leva molto importante per la trasformazione digitale delle aziende e del Paese. Adottare forme di lavoro agile significa non solo cambiare la cultura delle aziende e dei manager, ma anche diffondere maggiori competenze digitali tra i propri dipendenti.

Superare l’idea di ‘sede’ per lo svolgimento dei compiti del dipendente corrisponde a spostare l’attenzione da variabili come tempo-luogo-durata-inizio-fine a variabili quali obiettivo-responsabilità-progetto-risultato. Un sistema che si è rivelato positivo per entrambe le parti, come riportano anche alcune esperienze raccolte.

Ma il passaggio culturale non è semplice, soprattutto nei centri più piccoli e meno soggetti a nuovi stimoli. Soprattutto in quelli in cui il concetto di ‘posto’ di lavoro come svolta della vita l’ha sempre fatta da padrone.

Secondo i risultati che si raccolgono a livello europeo occorre far conoscere il valore del lavoro agile e proprio in risposta a questa esigenza è nato il progetto “The Digital Workplace”, che in Italia ha Ares come capofila. Occorre un confronto serio su una strada sempre più percorribile e conveniente perché caratterizzata da risparmio sui costi e aumento dei risultati.

Domani, venerdì 24 novembre, alle ore 19.30, se ne parlerà al coworking Inflazione caotica, presso ARES (in C.da Colle delle Api – vicino alla concessionaria Toyota) – a Campobasso.