4G, ADSL E BANDA ULTRALARGA A JELSI

125
INTERNET: DAVVERO UN DIRITTO DI TUTTI? UN INCONTRO PUBBLICO

Da un paio di settimane ci sono importanti novità per quanto riguarda il digitale a Jelsi. Per prima cosa è stata potenziata l’offerta sulla telefonia mobile, con l’attivazione della tecnologia 4G di TIM. Pochi giorni fa, è stato attivato il servizio Adsl che permetterà a tutti i cittadini di poter eliminare definitivamente il digital divide. Si attua finalmente, sul territorio comunale, il “Programma Nazionale Banda Larga dell’Agenda Digitale Italiana” dopo i lavori di posa della fibra ottica.
La comunità jelsese è già servita da qualche anno da una rete wi-fi che ha permesso ai cittadini, alle scuole e al comune di poter avere accesso alla rete Internet in maniera più veloce. La rete in fibra ottica rappresenta sicurezza e validità per un’iniziativa di importanza strategica del comune fortorino.
L’attivazione riguarda tutta la linea Gildone – Jelsi – Riccia (Escamare) e consentirà a tutti i tre i comuni di poter utilizzare un servizio con velocità di connessione fino a 20 Mbit/s. Per usufruire del servizio basta rivolgersi ad uno degli operatori di telefonia per l’attivazione.
Inoltre, con delibera di Giunta Regionale n. 716 del 22 dicembre 2015, la Regione Molise ha approvato la Convenzione e il Piano per lo Sviluppo della Banda Ultralarga nei comuni Molisani inseriti nelle cosiddette “Zone Bianche” o “Zone a fallimento di mercato”. Il piano prevede lo stanziamento di 21 milioni di euro derivanti dalle economie del PSR 2007-2013 e dalla Sottomisura 7.3 del PSR 2014-2020, per la progettazione e realizzazione di infrastrutture in fibra ottica per la creazione di una rete Banda Ultralarga.
In questo modo Jelsi sarà fra i comuni in cui si prevede una “super” rete con velocità di connessione superiore a 30 Mbit/s. L’attuazione del Piano è stata affidata alla Infratel Italia SpA, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico che nei prossimi mesi si occuperà di realizzare la progettazione e l’esecuzione degli interventi.
Dopo questo importante risultato ottenuto, la speranza è quella di poter avere una rete ancora più veloce, stabile e affidabile che possa essere strumento fondamentale per la crescita e lo sviluppo della comunità.