LIBRI FOTOCOPIATI: MULTA DA 1500 EURO 4 MESI DI GALERA

159
Libri fotocopiati

In seguito ad un controllo fatto dalla Polizia in una copisteria che fotocopiava interi libri per gli studenti è scattata la condanna, confermata dalla Corte d’Appello, al proprietario del locale. Pena: 4 mesi di reclusione, 1.500 euro di multa, più le pene accessorie per la violazione dell’art. 171 della L. 633/41 che punisce colui che “abusivamente riproduce, trasmette o diffonde in pubblico, con qualsiasi procedimento, opere o parti di opere letterarie, drammatiche, scientifiche o didattiche, musicali o drammatico-musicali, ovvero multimediali, anche se inserite in opere collettive o composite o banche dati”.
Dopo il processo in tribunale, che ha dichiarato reo il proprietario della copisteria, la Corte Suprema ha affermato che “la riproduzione di singole opere o brani di opere dell’ingegno effettuata mediante fotocopie è consentita solo se limitata al 15% di ogni volume, se sia corrisposto un compenso forfettario a favore degli aventi diritto e se effettuata per uso personale”. Nel caso in questione la Corte ha escluso che si trattasse di fotocopie per uso personale; l’ipotesi, quindi, è quella di attività commerciale con scopo di lucro.
E’ questo un ulteriore motivo per cui è sempre bene stare molto attenti a ciò che si decide di fare.

Fonte www.ilquotidianodellapa.it