RICCIA, PASSA IL BILANCIO CHE PUNTA AL SOCIALE

171
Riccia

Riccia approva il bilancio. Il Consiglio comunale, presieduto da Domenico Sciandra, riunito in seduta ordinaria lo scorso 29 aprile, ha dato il via libera al rendiconto di gestione 2015.
Dall’analisi del rendiconto è emerso, tra l’altro, che il comune ha rispettato il Patto di Stabilità e che nonostante le difficolta legate al contesto socio-economico e al consistente taglio dei trasferimenti statali attuato negli anni passati, il bilancio è stato chiuso con una avanzo di amministrazione e nel pieno rispetto dei parametri di legge.
L’assemblea ha approvato anche il bilancio di previsione 2016/2018 ed i relativi allegati. Il bilancio è incentrato su una riduzione della spesa e su una sostanziale invarianza della pressione tributaria; numerosi e di grande rilevanza sono gli interventi programmati che vanno dalla sostituzione dell’intera rete dell’acquedotto relativa ai principali tratti di adduzione del centro abitato, alla manutenzione straordinaria delle strade comunali ed interpoderali, agli interventi di adeguamento della struttura dell’ex carcere che porteranno alla realizzazione di un centro di sollievo per malati di Alzheimer, fino alla realizzazione del bocciodromo comunale .
Il sindaco Fanelli, soddisfatta, dichiara: «Abbiamo fatto i salti mortali per ridurre i costi e lasciare invariate le tasse, ma siamo riusciti a programmare investimenti fondamentali, come quelli sulle strade e per la riduzione delle perdite idriche. Molto attesa da tempo la realizzazione del Bocciodromo che riusciamo a realizzare quest’anno grazie ai vincoli meno stringenti del Patto di Stabilità. E, infine, il Centro Alzheimer che sui programmi regionali prevede 30 posti totali. Una grande scommessa per continuare sulla strada che abbiamo intrapreso verso i servizi socio-sanitari come chiave di sviluppo».