VIOLENZA SULLE DONNE, DIFENDERSI CON UN’APP

186
App

In un momento storico in cui la tecnologia permea tutti gli ambiti della nostra vita, per veicolare un concetto fondamentale come quello della sicurezza delle donne non si può non ricorrere anche agli ausili che essa mette a disposizione, come le applicazioni, le cosiddette app. Ce ne sono praticamente per qualsiasi cosa: per giocare, fare la spesa, prenotare una vacanza ecc. E grazie al lavoro dell’associazione Soroptimist oggi ce n’è anche una per garantire alle donne una maggiore sicurezza in caso di emergenza e per ottenere informazioni sempre aggiornate per contrastare il fenomeno della violenza e dello stalking. È nata proprio con questo scopo l’innovativa applicazione per smartphone denominata “Shaw”, acronimo di Soroptimist Help Application Woman. In Molise questa novità tutta al femminile sarà presentata domani, 7 ottobre, alle 11:30 presso l’Aula Magna dell’Istituto Pilla di Campobasso in Via Vittorio Veneto. A promuovere l’iniziativa sul territorio è stata la Consigliera di Parità della Regione Molise, Giuditta Lembo, assieme al coordinamento degli Stati Generali del Molise, che, nell’annunciare questa assoluta novità, ne mette in evidenza alcuni aspetti essenziali: la gratuità di un sostegno che, seppur minimo, può fare la differenza in caso di necessità e bisogno di aiuto; la semplicità di utilizzo dell’applicazione; la scelta di parlare con il linguaggio della tecnologia per avvicinare al tema della violenza sulle donne anche le nuove generazioni. Ma questo strumento tecnologico e la scelta di promuoverlo anche in Molise vuole essere anche un’occasione per richiamare l’attenzione sull’importanza di dare attuazione alla legge regionale sulla violenza di genere, che manca di finanziamenti, e rimarcare l’impegno incessante che le istituzioni devono profondere per arginare con tutti i mezzi possibili questa problematica.
Durante l’incontro di domani la creatrice dell’app, nonché vice- presidente di Soroptimist Italia, Mariolina Coppola, spiegherà come funziona questo innovativo ausilio tecnologico a tutela della sicurezza femminile: l’applicazione, infatti, consentirà non soltanto di chiamare in modo immediato i numeri di emergenza in caso di pericolo, ma fornirà anche i riferimenti dei centri antiviolenza accreditati in tutta Italia ed eventuali altri numeri di strutture che si occupano di aiutare le vittime di violenza. La creazione dell’app è stata finanziata interamente dai club Soroptimist di tutta Italia ed attualmente si ricercano fondi per sostenere il miglioramento e il costante aggiornamento di cui un’applicazione tecnologica che sia efficiente ha costantemente necessità.