Anch’io sono la Protezione Civile: parte oggi il campo scuola per ragazzi a Pozzilli

22
campus pozzilli

L’associazione nazionale Vigili del Fuoco in Congedo – Delegazione di Venafro promuove ‘Anch’io sono la Protezione civile‘. Il progetto, che verrà realizzato nel Comune di Pozzilli da oggi, 2 luglio, al 7 luglio 2018 presso la struttura Centro Caritas ‘Monsignor Egidio Del Corpo’ è rivolto a 30 ragazzi di età compresa tra gli 11 e 13 anni e ha lo scopo di diffondere la cultura della protezione civile, della prevenzione, della sicurezza, della solidarietà sociale e del volontariato.

L’associazione Vigili del Fuoco in Congedo di Venafro ha sempre condiviso questa tipologia di progetti in quanto riconosce nell’attività di promozione del volontariato non un’attività fine a se stessa, ma un essenziale strumento di sensibilizzazione della società locale alla cultura della solidarietà, del volontariato e dei valori di cui esso è portatore e ritiene che il tessuto sociale giovanile sia il campo migliore in cui realizzare tali obiettivi.

«Le giovani generazioni, infatti, rappresentano una delle ricchezze della nostra società – afferma Nicolina Mainardi, segretario dell’associazione – e il volontariato può essere una scuola di partecipazione e di responsabilità, un’occasione di incontri e relazioni vitali stimolanti. Partendo da questo presupposto, è ovvio ritenere che tutte le iniziative e le attività finalizzate alla promozione e diffusione del volontariato, alla cultura della Protezione Civile, dell’ambiente e del territorio, vadano attuate in tutte le realtà e ciò al fine di stimolare, in primis, le giovani generazioni verso forme aggregative di volontariato e rafforzare nei predetti il concetto di cittadinanza attiva. Da ciò ne consegue che l’obiettivo principale che ci si propone di attuare è quello di avvicinare tutta la comunità – soprattutto i giovani- attraverso attività in grado di stimolare l’apprendimento, di accrescere il senso civico e di solidarietà, di sensibilizzazione sui temi di protezione civile e rispetto del territorio e tramite gli stessi giovani veicolare le informazioni di base anche alla popolazione adulta. Lavorare sulla personalità dei giovani e ragazzi significa lavorare sugli adulti del domani, abituarli al senso civico, di solidarietà sociale, alla cultura della protezione civile e rispetto dell’ambiente e del territorio, significa, in altri termini, tentare di formare una società più responsabile».

Le attività proposte durante il percorso progettuale interessano molti settori: Servizio Nazionale di Protezione Civile, ambiente e territorio con particolare riguardo al rischio incendi boschivi, Piani di emergenza, Primo Soccorso e disostruzione delle vie aeree, Orientamento, Telecomunicazioni. Tutte le aree tematiche verranno affrontate con attività teoriche e pratiche e mediante attività specifiche individuate dal Dipartimento di Protezione Civile.