Quando l’alimentazione è disturbata, incontro Lions a Bojano con gli studenti

Sarà che ce n’è troppo, sarà che ha perso la sua funzione primaria, ma una cosa è certa: il cibo oggi veicola con sé valori nuovi, diversi da quelli tradizionali e molto spesso controversi.

Se un tempo la sua funzione era saziare, colmare il vuoto fisiologico dell’uomo oggi l’alimento ha assunto compiti che vanno ben oltre le naturali esigenze dell’essere umano. E il rapporto tra le persone e l’azione del mangiare o del bere è troppo spesso poco fluido, se non malato.

Anoressia, bulimia, disturbo da alimentazione incontrollata: sono queste le emergenze non più individuali, ma sociali che il Lions Club di Bojano ha voluto mettere sul tavolo della discussione a Bojano, nelle sale dell’‘IISS Bojano grazie alla disponibilità dei docenti e del dirigente scolastico Umberto Di Lallo. Ad arricchire i lavori c’erano la sociologa Angela Maria Di Fonzo e la nutrizionista Raffaella Mastrantuono.comvegno Bojano pubblico

“Il sostegno alle problematiche dei giovani è uno degli aspetti più importanti dell’agire lionistico – ci dice il presidente Lions Bojano Demetrio Di Fonzo – Anche in questo caso siamo pronti a servire la comunità nella speranza di poter aiutare più persone possibili. Mi ha gratificato molto l’interesse dimostrato dai ragazzi, che insieme alla dirigenza scolastica ci hanno chiesto di tornare ad affrontare altre problematiche; volevamo portare allo scoperto un problema che spesso viene trascurato o addirittura sottovalutato e sembra che l’argomento abbia destato molta attenzione”.

Sono inoltre intervenuti l’Officer distrettuale per la Sesta  Circoscrizione Valeria Buccomino, del Lions Club Isernia, e la Presidente della Zona B Sesta Circoscrizione Carmen D’Amico.