Un seminario universitario per chi opera nelle comunità, UNIFE propone

minori stranieri

Non sono tempi facili in Italia per le persone che vogliono operare con professionalità nel settore accoglienza, soprattutto se con bambini e adolescenti. E nonostante le cronache si concentrino quasi sempre su minori non accompagnati o provenienti da famiglie migranti, il termine accoglienza nel sociale continua a riferirsi sempre a TUTTI i minori, quelli scuri e quelli chiari, quelli italiani e quelli stranieri, quelli ricchi e quelli poveri.

Accogliere un minore significa mobilitarsi perché cresca in un ambiente sereno, perché impari a superare le difficoltà e a lenire i traumi vissuti. Un compito non semplice per nessun educatore, a partire dai genitori. Figuriamoci per chi ha in custodia minori affidati…

Avere a che fare con i bambini significa affrontare l’essere umano nella sua totalità, un essere umano particolarmente fragile e delicato e guai a chi si avvicina al compito con superficialità: la formazione in questo settore è indispensabile, altrimenti si generano danni sul danno.

Per questo motivo ci sono centri formativi che approfondiscono tutti gli aspetti da considerare in caso si lavori con minori, soprattutto se si opera in comunità. Uno di quelli più attivi in Italia è l’Università di Ferrara (UNIFE) che ai diritti dei minori ha addirittura dedicato un Master, una Scuola estiva e una serie di Seminari. A coordinare il tutto la professoressa Paola Bastianoni che sta formando molti professionisti lavorando non solo sul piano dei contenuti, delle nozioni, ma anche e soprattutto sul piano personale, psicologico e di conseguenza sociale.

In molti hanno seguito anche quest’anno Il Master a distanza con momenti di confronto diretto all’UNIFE. Tra qualche giorno partirà l’annuale Scuola estiva che quest’anno si terrà in Campania. Per chi invece desidera approfondire tematiche precise e aggiornarsi con passaggi più brevi sono in corso le iscrizioni per l’appuntamento su Le comunità per minori e il sistema di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, per il quale è possibile iscriversi fino a giovedì 11 luglio 2019.