I “CERVELLI” IN FUGA…VERSO IL SUD? ECCO IL BANDO

140
I “CERVELLI” IN FUGA…VERSO IL SUD? ECCO IL BANDO

Un bando da 3,5 milioni di euro rivolto a giovani ricercatori italiani e stranieri per “attrarre” cervelli al Sud. Scade il 7 ottobre. Al via il Bando “Brains2South”, promosso dalla Fondazione CON IL SUD e rivolto a ricercatori italiani e stranieri che svolgono la propria attività all’estero o in Italia (al di fuori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia). Obiettivo dell’iniziativa è “attrarre” giovani eccellenze nei centri di ricerca e nei dipartimenti universitari del Sud, nell’ottica di rafforzare i legami con il resto del mondo e come opportunità per sviluppare e potenziare carriere indipendenti. Come rilevato dal National Bureau of Economic Research, infatti, sono solo il 3% i ricercatori stranieri nel nostro Paese. Di contro, ben il 16% dei ricercatori italiani decide di proseguire la propria attività all’estero. Sono circa 700mila i laureati che in 10 anni, dal 2001 al 2011, hanno lasciato l’Italia (Indagine Editutto 2014). Un fenomeno quello della “fuga dei cervelli” che penalizza soprattutto il Sud Italia. Infatti alla migrazione verso l’estero bisogna aggiungere quella interna al Paese. Nello stesso periodo 172 mila laureati si sono trasferiti dal Sud al Nord Italia, registrando un trend crescente: se nel 2001 i laureati meridionali che emigravano erano il 10,7%, nel 2011 la percentuale è più che raddoppiata, raggiungendo il 25% (Svimez, 2013). Continua a leggere l’articolo sul sito