Luca, Antonio e Daniele: tre ex disoccupati e la cooperativa factotum

Ripalimosani, tre giovani senza lavoro trovano nell'unione delle competenze la via del rilancio

229
soc coop il melograno

Tre persone per tanti mestieri. L’unione fa la forza e l’insieme delle competenze offre risposte sicure. Su queste basi si fonda la collaborazione avviata in Molise da tre giovani che sinora in quanto a solide opportunità di lavoro non erano stati molto fortunati.

Antonio, grafico di formazione, si era occupato di una Onlus portando avanti diversi progetti, ma ora cercava un lavoro più stabile per dare una svolta alla sua vita.

Luca aveva imparato diversi mestieri con esperienze anche all’estero e sperava di trovare un’occupazione che desse tranquillità alla sua giovane famiglia.

Daniele aveva lavorato per molti anni in un’impresa idraulica e si era trovato in disoccupazione con tanti progetti in cantiere.

i tre quattroL’alternativa all’attesa di un lavoro dalle loro parti è spesso la partenza verso lidi lontani, ma non sempre è facile o possibile. Perché, allora, non provare a mettersi in gioco davvero? Così è nata la società cooperativa factotum Il Melograno che i tre ragazzi hanno realizzato e con la quale oggi lavorano per privati ed enti pubblici, a partire dal Comune di residenza.

Hanno messo insieme le risorse che già possedevano ed hanno fatto qualche investimento. Hanno perfezionato particolari settori, come il giardinaggio, cercando di ampliare il più possibile le conoscenze da mettere a disposizione. E sono partiti.

Il Melograno offre manutenzione di aree verdi, facchinaggio di ogni genere, lavori di idraulica, pulizia di canne fumarie, sgombero cantine e garage, raccolta di materiali ingombranti, spostamento mobili ed altri oggetti di grosse dimensioni e manovalanza di ogni genere.

Siamo partiti in sordina – ci dice Antonio che si è appena sposato – ma tra alti e bassi possiamo dire che stiamo lavorando. Noi ce la mettiamo tutta per rimanere nella nostra terra, contiamo sulla nostra voglia di lavorare e di puntare sulle nostre forze. Il tempo ci darà le sue risposte“.