Resto a Isernia, il Comune raccoglie manifestazioni d’interesse dai cittadini

67
Comune Isernia

Con avviso pubblico del 9 gennaio, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha invitato i cittadini intenzionati ad aderire al progetto «Resto a Isernia» (di cui alla deliberazione di giunta comunale n. 202 del 29 dicembre 2017, riguardante ‘Misure urgenti di rilancio socio-economico del centro storico cittadino’) a presentare manifestazione d’interesse.

La categorie previste sono:
a) Giovani proponenti che, presa visione delle condizioni di partecipazione al progetto, dichiarino di possedere i requisiti soggettivi richiesti e di avere un’idea progettuale coerente col bando ministeriale “Resto al Sud” (di cui all’art. 1, D.L. 91/2017 convertito, con modificazioni, in L. 123/2017).
b) Privati proprietari di immobili che dispongano di locali utilizzabili in locazione dai giovani proponenti interessati allo svolgimento di attività imprenditoriali.
c) Consulenti disposti ad assistere i giovani proponenti in tutte le fasi di presentazione della richiesta di finanziamento a valere sul bando ministeriale “Resto al Sud”.

I proponenti, i proprietari e i consulenti devono produrre delle “dichiarazioni minime”, esplicitate nell’avviso e da riportare nelle manifestazioni d’interesse. Queste ultime vanno inoltrate alla pec del Comune di Isernia (comuneisernia@pec.it) oppure a quella di Innovation Factory srl (innovationfactory@pec.it) entro il 15 febbraio 2018.