Dove ti può portare …un boccale di birra! Mastro Angelo racconta

36
birra la fucina

E’ sull’ Huffington Post oggi la simpatica storia di un Molisano che nel fondo di un boccale di birra ha trovato il suo punto di svolta. No, non è stato l’alcool a portare Angelo Scacco, consulente di una grande azienda fino al 2012, ad intraprendere un percorso aziendale vincente. Ma la birra artigianale che oggi produce perché ha scelto di diventare mastro birraio creando La Fucina, la sua azienda nella sua terra: il Molise.

Una scelta dettata dal livello di stress al quale il suo lavoro lo aveva portato, una condizione psico-fisica che lo ha portato a riflettere, fermarsi e ricominciare con una vita più sana, assolutamente nuova e ricca di soddisfazioni. E in questo il Molise si presta sempre molto bene: tranquillità, cibo sano, aria pulita.

Il suo birrificio si trova a Pescolanciano (IS) e la sua vita si è arricchita in ogni senso. Il giro del mondo, che prima faceva a tempi da record per motivi di rappresentanza aziendale, oggi lo fa per portare alle fiere il suo prodotto. E lo stile di vita è assolutamente diverso, fatto di gusto, calma e qualità.

Selezionato tra i migliori birrifici artigianali italiani, oggi Angelo assapora la vita di paese tra colline e monti molisani e non rimpiange in alcun modo la vecchia vita frenetica.