Il Comune di Cercemaggiore è alla ricerca di “un’assessora”

cercemaggiore

Dopo l’elezione del sindaco di Cercemaggiore, Gino Donnino Mascia, si cerca urgentemente un assessore donna. Probabilmente un caso unico quello di Cercemaggiore dove il sindaco appena eletto, non avendo donne elette nella sua lista, ha deciso di ricorrere ad una selezione pubblica per risolvere il problema.

Nell’avviso Mascia evidenzia che “i consiglieri di maggioranza eletti sono tutti maschi in quanto nei comuni con meno di cinquemila abitanti non è prevista alcuna quota di genere per la presentazione delle liste”; pare che il sindaco abbia “consultato in più occasioni donne anche non candidate che hanno condiviso il percorso amministrativo del gruppo di maggioranza e il programma della lista, per verificare la disponibilità ad accettare l’incarico di assessore”.

Nessuna ha dato la propria disponibilità e quindi Mascia ha nominato un esecutivo composto da quattro uomini. Ora per poter garantire la presenza femminile, ha varato la selezione. Per candidarsi bisognerà essere residenti a Cercemaggiore, avere un diploma o un titolo di studio superiore, possedere valide esperienze professionali, non essere mai state candidate in contrapposizione con la lista che ha vinto le elezioni ed essere in “totale accordo e sintonia” con le politiche del sindaco.

Le candidature correlate dal curriculum vitae vanno inviate al Comune di Cercemaggiore entro mezzogiorno del prossimo 26 giugno. La selezione sarà gestita dal sindaco Gino Mascia che potrà decidere di fare un colloquio valutativo.