Concorso Rai per Giornalisti, il bando

RAI

È stato pubblicato il bando di Concorso Rai 2019 per la selezione di 90 giornalisti professionisti. Una procedura di selezione per titoli e prove per individuare 90 professionisti da utilizzare in qualità di redattore con contratto di lavoro a tempo determinato. Le risorse individuate saranno assegnate alle redazioni giornalistiche delle sedi aziendali delle regioni/province autonome secondo la ripartizione territoriale indicata nell’allegato al bando di concorso, sulla base delle esigenze di informazione giornalistica dell’azienda. Ogni candidato nella domanda di partecipazione dovrà indicare la regione o la provincia autonoma per la quale intende concorrere. Non è ammessa più di una candidatura.

La selezione è riservata a coloro che sono in possesso dell’iscrizione all’Albo dei Giornalisti elenco Professionisti, secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

Risultano idonei vincitori i primi in graduatoria per ogni regione in ordine di punteggio, fino alla concorrenza delle posizioni disponibili come da elenco allegato. Saranno idonei non vincitori i candidati che, avendo ottenuto un punteggio uguale o superiore alla soglia minima di idoneità (57/95), risultano nelle graduatorie regionali in posizioni eccedenti rispetto al numero delle posizioni disponibili come da elenco allegato. Risultano non idonei i candidati che non hanno raggiunto la soglia minima di idoneità. La Rai potrà attingere dalle singole graduatorie regionali degli idonei non vincitori, nel loro periodo di vigenza, in caso di rinunce o di esclusioni degli idonei vincitori ovvero di esigenze sopravvenute, secondo l’ordine di punteggio e ferma restando la soglia minima di idoneità sopra indicata.

La domanda di ammissione deve essere presentata tassativamente entro le ore 12,00 del 28 ottobre 2019 esclusivamente attraverso la compilazione del form on line accessibile all’indirizzo www.lavoraconnoi.rai.it nell’area riservata all’iniziativa “SELEZIONE GIORNALISTI PROFESSIONISTI 2019”. Le domande pervenute in formato e/o con mezzo diverso da quanto sopra riportato (es. in formato cartaceo, via email, ecc.) e/o al di fuori dell’arco temporale indicato, non saranno prese in esame.