Dal Fondo Fami 30 milioni a sostegno dei comuni

avvisi e bandi

Sono stati pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno due avvisi per azioni denominate:

  • qualificazione del sistema di tutela sanitaria per i servizi rivolti ai cittadini di Paesi terzi portatori di disagio mentale e/o di patologie legate alla dipendenza;
  • supporto agli Enti locali ed ai rispettivi servizi socio-assistenziali

Grazie all’avviso relativo alla prima azione, i comuni e i loro servizi sociali potranno usufruire di supporto in ambito socio-assistenziale per l’erogazione di servizi essenziali a famiglie che non godono di accoglienza, che sono in condizioni di disagio, dando priorità a quelle monogenitoriali e comunque nelle quali sono presenti dei minori, per un importo di 20 milioni di euro. Con il secondo avviso i Comuni, con la collaborazione delle aziende sanitarie locali, potranno attivare percorsi e servizi rivolti a persone con disagio mentale e/o patologie legate alle dipendenze, per un importo di 10 milioni.

Le proposte progettuali potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura telematica all’indirizzo web a partire dalle ore 12 del 30 gennaio. A questo scopo, i soggetti proponenti dovranno prima registrarsi sulla procedura, e dovranno dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (pec) e di firma digitale. Tra i documenti allegati ai bandi di gara relativi agli avvisi, la modulistica e il Manuale di registrazione.

I due avvisi pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno hanno scadenza il 21 marzo 2019.