Tirocini per detenuti o per soggetti in carico all’UEPE o al SERT, il bando

inclusione

La Regione Molise intende programmare per un triennio (2018-2019-2020) tirocini, della durata che varia da un minimo di mesi quattro mesi fino ad un massimo di dodici mesi, in favore dei soggetti indicati quali destinatari dell’Avviso regionale con valenza pluriennale, attraverso proposte progettuali avanzate dagli Ambiti Territoriali Sociali. L’Azione è destinata a detenuti, a soggetti in misura alternativa alla detenzione o in misura di sicurezza, persone affette da dipendenze da alcool e/o droghe, ex alcolisti e/o ex tossicodipendenti, attraverso l’attivazione di tirocini di orientamento, formazione e inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone, alla riabilitazione, all’incremento dell’occupabilità e della partecipazione al mercato del lavoro.

E’ necessario rientrare in una delle due categorie:

  • persone in trattamento terapeutico riabilitativo al SERT e riconosciuti affetti, al momento della pubblicazione dell’Avviso, da una dipendenza ai sensi della legislazione corrente (dipendenza da: sostanze stupefacenti, alcol etilico, gioco d’azzardo patologico, altre dipendenze comportamentali) che rispettino il programma in corso di tipo medico-farmacologico e/o psico-socio-riabilitativo da n.3 mesi antecedenti la data della domanda effettuato presso il SERT competente e da questi certificato;
  • persone che hanno concluso il percorso terapeutico riabilitativo da non più di 24 mesi a decorrere dalla del 13/01/2020 e certificato dal SERT.

I tirocini saranno attivati presso imprese sociali, cooperative sociali, organismi del Terzo settore, Comuni, Istituti scolastici, imprese, enti locali, enti pubblici, imprese pubbliche, organismi di promozione della carità, che abbiano stipulato una intesa di partenariato con gli Ambiti Sociali per la presa in carico sociale del tirocinante. Tra il soggetto ospitante e il tirocinante non devono intercorrere rapporti di parentela o affinità entro il terzo grado, né rapporti di coniugio. Nel caso di società cooperative il rapporto di parentela si intende riferito ai soci amministratori. Il tirocinante non deve altresì aver avuto precedenti rapporti di lavoro con il soggetto ospitante negli ultimi quattro anni antecedenti la domanda di tirocinio. Qualora tali indicazioni non fossero rispettate si incorre nell’esclusione della domanda ovvero nella revoca del tirocinio.

La scadenza è fissata al 14 febbraio 2020. Per chiarimenti è necessario far riferimento al bando.