FONDAZIONE G. PAOLO II: ANDIAMO AVANTI FIDUCIOSI

    185
    FONDAZIONE G. PAOLO II: ANDIAMO AVANTI FIDUCIOSI

    “Siamo un soggetto che cerca di dare cure e fare ricerca nel migliore modo possibile e chiediamo di essere considerati come un pezzo importante di questo sistema”. Così stamani il presidente della Fondazione Giovanni Paolo II di Campobasso, Maurizio Guizzardi, nel corso di una conferenza stampa per i 20 anni dalla posa della prima pietra ha illustrato una mission (centralità della persona umana e eccellenza del servizio) che la fondazione non vuole perdere di vista, lanciando alla Regione un messaggio chiaro: “Ci siamo, lavoriamo con determinazione, stiamo cercando di creare le condizioni perché tutti lavorino bene e sempre meglio anche all’interno e siamo fiduciosi in un futuro su questo territorio”. Non negano le difficoltà i vertici, ma ogni strategia è volta al superamento di una crisi che non può distruggere quanto sinora costruito. Medici di livello, personale con una formazione di qualità, collaborazione ancora più stretta con la Cattolica romana, strumenti avanzati e 120 posti letto in favore di una struttura nella quale i dipendenti stringono i denti da diverso tempo. Nella speranza che un sistema nuovo, inserito in una programmazione di rete, capace di guardare davvero lontano (punto sul quale si è fermato molto Gaspare Di Lisa, invitato come figura storica), dia maggiori garanzie per il futuro non solo per chi ci lavora, ma anche per chi nella ex-Cattolica ha trovato cure ed assistenza. Il clima è positivo: “Il nostro rapporto con la Regione – ha concluso Guizzardi – è molto buono. Siamo fiduciosi sugli sviluppi. Noi ce la metteremo tutta affinché tutto questo venga riconosciuto”. Al tavolo anche Antonio D’Aimmo, dirigente della Fondazione.

    Alcune note su centro

    Le parole di Giovanni Paolo II