“HO LA SCLEROSI MULTIPLA E DUBITANO DELLA MIA CAPACITA’ DI INSEGNARE”

    136
    SCLEROSI MULTIPLA, 3 MILIONI PER LA RICERCA

    Si parla spesso di inclusione sociale e di disabilità, ma le parole si contraddicono in situazioni di emarginazione e di isolamento come nella storia di A.raccontata al redattore sociale, un insegnante precario che vive a Termoli, che da qualche anno ha scoperto di avere la sclerosi multipla. L’uomo racconta che è stato assegnato a Bergamo per un contratto di diciotto ore fino al termine delle attività didattiche, presso un istituto della provincia. Nonostante la sua disabilità A. era pronto a trasferirsi per lavorare, ma dopo firmato il contratto, gli sono stati comunicato per inscritto, dubbi sulla capacità di insegnare. Da allora è senza stipendio. È stato giudicato da una commissione medica integro di psiche, ma con deficit di movimento, quindi in grado di insegnare come ha fatto lo scorso anno, insomma perfettamente in grado di insegnare.
    Tutti i dettagli sul Redattore sociale