Lettura, il pane per la nostra mente

    Una ricerca dimostra che se i nostri bambini crescono in un ambiente culturale stimolante hanno una maggiore aspirazione circa la professione futura.

    303
    Lettura, il pane per la nostra mente

    “Una stanza senza libri è come un corpo senza anima” è questa una delle citazioni di Cicerone. Viaggiare, leggere, socializzare sono state da sempre il pane della nostra mente. Una ricerca recente ha dimostrato infatti che fare scorpacciate di libri non è solo bello ma anche utile. Lo studio condotto da tre economisti dell’università di Padova e pubblicato sul “The Economic Journal” ha preso in considerazione 6.000 uomini nati in nove diversi paesi europei. La conclusione della ricerca è che le persone che da piccole avevano accesso ai libri avevano aspettative di guadagno superiori rispetto a quelli che durante l’infanzia hanno letto poco o nessun libro. Le persone cresciute con tanti libri avevano più probabilità di accedere a posizioni lavorative superiori che offrivano maggiori opportunità di guadagno rispetto a quelli cresciuti con pochi libri. Non solo, i primi hanno trovato più facilmente un lavoro d’ufficio. Il numero di libri in casa di un bambino può dire molto sul tipo di ambiente nel quale cresce e sull’adulto che diventerà. Una casa piena di libri incoraggia e stimola le capacità cognitive e socio-emotive dei più piccoli, importanti per il successo economico e lavorativo della sua vita.