NEUROBIOTECH E CYBER BRAIN, LA NEUROMED SUL SOLE 24ORE

    243

    Si chiama Neurobiotech e riguarda la creazione di un Contratto di Rete, “Research Community Internazionale”, per fare massa critica con imprese università e centri di ricerca. E’ l’ultima frontiera dell’impegno della Neuromed di Pozzilli, che sulle pagine del Sole 24Ore viene descritta come la più importante realtà economica e scientifica del Molise e dell’intero Mezzogiorno. Obiettivo del progetto Neurobiotech è incentivare il trasferimento tecnologico e la diffusione della conoscenza all’interno di un gruppo aperto – pronto ad accogliere nuovi ingressi – affermando il principio della collaborazione tra soggetti diversi e complementari.
    “Nella più piccola regione d’Italia è funzionante un Parco tecnologico di 50mila metri quadrati, con undici laboratori dotati di apparecchiature uniche e sofisticate dove si sperimentano soluzioni ai problemi del sistema nervoso, ai disturbi cerebrali, ai danni vascolari – si legge ancora sul Sole che pubblica uno screening dell’intera attività – Uno stabulario con oltre 10mila topi è alla base di ricerche altrimenti appannaggio di altri paesi”. Assolutamente nuovo, poi, è Cyber Brain, progetto che tende a ricostruire in un chip le capacità motorie venute meno in seguito a traumi e che potrebbe ricondurre le persone offese a una vita quasi normale.
    Leggi l’articolo sul Sole 24 ore